Utente 233XXX
Salve, sono un ragazzo di 30anni, ho praticato abbastanza regolarmente attività fisica, anche aerobica, fino a qualche mese fa, fumo in media una decina di sigarette al giorno.In questo periodo, da tre mesi a questa parte ho avuto degli episodi di orticaria manifestatasi su viso e corpo con pustole e pomfi, della quale non si è ancora capita la causa scatenante e per la quale sto per finire una cura di cortisonici e antistaminici, in attesa di valutare nuovamente la cosa con un dermatologo
Nel frattempo ci sono stati degli episodi, delle specie di attacchi, in cui avvertivo difficoltà respiratorie (come se dovessi prendere controllo del respiro per inalare l'aria e non fosse invece, come normale una cosa automatica), associate a un senso di stordimento, aumento dei battiti e pressione al torace. A seguito di uno di questi episodi, circa un mese fa, mi sono recato in PS, dove sono stato sottoposto a ECG e analisi del sangue risultati nella norma, e sono stato dimesso con la diagnosi di reflusso gastroesofageo. Successivamente ho eseguito una RX torace, prova spirometrica e ecografia addome, risultati tutti nella norma a parte un forte meteorismo all'altezza del colon.
Continuo ancora, anche in questi giorni, ad avvertire durante il giorno, a tratti, questa sensazione di stordimento e spossatezza, associata ad iperventilazione, che mi sembra accentuarsi dopo pranzo. Ho misurato in questi giorni la pressione, che risulta essere, mediamente di 110/70, o qualcosa sotto. Premetto che ultimamente mi capita di pensare a questi sintomi e sensazioni che provo pensando di avere tutte le malattie possibili, portando ad accentuare una forma ansiosa, e che mi capita a volte di avere il collo rigido e ho letto che i problemi cervicali possono portare a sintomi simili.

Per completare il quadro, vi riporto anche alcuni episodi successi in questi due anni che ho sottovalutato, attribuendo la cosa ad abbassamenti di pressione improvvisa, ma che, potrebbero magari essere utili dal punto di vista medico. Mi è successo duo o tre volte di avere dei mancamenti, durante serate tra amici e dopo aver bevuto (moderatamente) e fumato. Il tutto iniziava con giramenti di testa e annebbiamenti della vista, dopo di chè un blackout completo della vista e, se ero in piedi, una perdita dell' equilibrio.
Il tutto durava credo pochi secondi dopo i quali iniziavo per prima a sentire le voci di chi mi era attorno e poi a vedere nuovamente, per poi riprendere pienamente coscienza nel giro di pochi minuti.

Stavo valutando l'ipotesi di effettuare una visita cardiologica con eco-cardiogramma, per essere sicuro, anche a livello mentale, e anche a seguito degli episodi di sincope, di non avere nessun problema cardiaco e volevo avere un vostro parere sulla cosa per capire se è utile effettuare ulteriori esami specifici nel vostro campo se credete che i sintomi possono essere ricollegati solo a disturbi ansiosi, di bassa pressione o di altra natura (gastroenterologa).

Grazie, saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le consiglio una cosa banale. Smetta di fumare, in questo modo lei ridurrà la possibilità di ammalarsi di cancro , di ictus o di infarto.
Se lei continua a fumare dimostra di non essere per niente preoccupato della salute,al contrario di ciò che scrive
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per il consiglio. La cosa è ovviamente in previsione, ma vorrei un parere più specifico sulla sintomatologia che le ho descritto e sugli episodi di sincope. E' consigliabile una visita cardiologica o un ecodoppler?

Grazie, saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' conveniente che lei esegua un HOLTER delle 24 ore per escludeer che lei abbia aritmie che potrebbero spiegare tali disturbi
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org