Utente 226XXX
Gentili dottori, ho gia' chiesto un consulto in pediatria ma non ho ricevuto risposta. Vi spiego brevemente la mia storia. Mia figlia, ora 15 mesi, all' eta' di due mesi ha avuto una pielonefrite. Purtroppo si e' perso un po' di tempo prima della diagnosi e cosi' quando finalmente veniamo a capo della situazione scopriamo, tramite cistografia, che la bimba ha un reflusso di 4 grado e dopo una scintigrafia scopriamo anche che ha una ipofunzinalita' renale( pari al 15% del rene destro). Dopo il trattamento antibiotico iniziale la bambina viene messa in profilassi in attesa dell' intervento per la correzione del reflusso, ma le urine risultano essere sempre positive e questo nessuno riesce a spiegarcelo fino a quando durante l' intervento endoscopico, a Genova, il professore si accorge che la bambina presenta una vescica bollosa. Al momento delle dimissioni ci prescrivono il gentalyn per una settimana e finalmente le urine tornano sterili. Ora a venti giorni dalle ultime analisi e ad un mese dall' intervento , le urine sono nuovamente positive. Come si puo' debellare questa infezione considerando che la bimba e' ormai resistente a quasi tutti gli antibiotici ?
[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
se esiste un reflusso vescicoureterale tale da avere ridotta la funzionalità renale dx un interventi chirurgico di reimpianto ureterovescicale è inevitabile,sempre che il rene dx conservi ancora funzionalità.
Cordiali saluti