Utente 225XXX
35 anni lui, 35 anni lei. 11 mesi di rapporti liberi senza nessuna gravidanza.
Controlli LEI: visita ginecologica, ecotv, ormoni ths progesterone e prolattina -> tutto ok.
Controlli LUI: visita andrologica-urologica, spermiogramma -> infiammazione prostrata, e seguente situazione del liquido seminale dopo cura di tre mesi con proxeed ed antiobiotico:

GIORNI ASTINENZA: 3

VOLUME EIACULATO (in ml): 3 ASPETTO: normale VISCOSITA': normale pH: 8,1.

CONCENTRAZIONE

SPERMATOZOI/ml: 10 000 000 SPERMATOZOI NORMALI: 30 000 000
COMPONENTE CELLULARE NON NEMASPERMICA/ml: >1 000 000
LEUCOCITI/ml: 200.000
AGGLUTINAZIONI : assenti.

MOTILITA' DEGLI SPERMATOZOI

% (PR+NP) 40 -> % PROGRESSIVI: 80
-> % NON PROGRESSIVI: 20

VITALITA' DEGLI SPERMATOZOI VIVENTI
% SPERMATOZOI VIVENTI 41

MORFOLOGIA
% FORME ATIPICHE: 94
% ANOMALIE DELLA TESTA: 41
% FORME TIPICHE : 6

OSSERVAZIONI CONCLUSIVE: OLIGOZOOSPERMIA VALORI INFERIORI AL 5° PERCENTILE SOTTO LANORMA IL VALORE DI VITALITA'.


Lo spermiogramma è stato fatto presso una nota clinica della prov. di NA per l'infertilità (solo perchè eravamo in cerca di un posto aggiornato ed attrezzato). Qui, post colloquio con il dir. san., ci hanno insinuato il dubbio che tutto quanto già esaminato da altri medici (fuori dalla clinica) sia a me che a mia moglie possa non essere attendibile, perchè fatto da non esperti di "infertilità" e per tanto ci hanno suggerito di pensare di cominciare un iter di visite ed esami che si concluderà se dovesse essere necessario con una tecnica di inseminazione artificiale. Ma, qual è realmente la nostra situazione? Possiamo concepire naturalmente oppure no o con scarse possibilità? di chi fidarsi??

Grazie.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lo spermiogramma non permette di porre una diagnosi ed una prognosi...L'età matura consiglierebbe di affidarsi ad un andrologo esperto con certificate esperienze nel campo della fisiopatologia della riproduzione che parta da una diagnosi andrologica che,al momento,non ci trasmette nel post,che dovrebbe sempre precedere una terapia.Ha eseguito un ecocolordoppler scrotale?ha eseguito una diagnostica ormonale?Il volume e la consistenza dei testicoli sono normali?Ci aggiorni,se ritiene.Cordialità
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Gent. dottore,
ho da aggiungere che nel 2006 sono stato operato al varicocele e ho seguito una cura per migliorare la qualità del liquido seminale.
Recentemente, non ho eseguito alcun ecocolordopler scrotale (ne ho di vecchi pre operazione). Dalla visita androurologica risulta solo questa prostatite, che tra l'altro a me si manifesta con senso di pesantezza e fastidio.
Quanto all'androlgo esperto in fisiopatologia della riproduzione...il fatto è che quelli che ho potuto cercare io -da solo in rete - finiscono per essere direttori o affini di cliniche per l'infertilità (ad una di queste ci siamo rivolte solo dopo aver ricevuto spermiogrammi sbagliati, per averne uno attendibile e secondo il WHO), nelle quali cliniche - sia che occorra sia che non - tendono ad "assorbire" il paziente per condurlo ad una tecnica di fec. assistita, con tutti i costi ad essa connessi.
Intendo rivolgermi ad un altro andrologo, molto noto e stimato nella nostra Regione (la Campania), ma che non è però esperto in fisiopatologia della ripr. e faregli esami che lei mi ha consigliato.
Grazie mille per aver risposto così velocemente al mio consulto.
La terrò aggiornato.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non capisco ma mi adeguo...Cordialità.