Utente 193XXX
Gentile dottore,
purtroppo mi ritrovo a scriverle per la terza volta riguardo lo stesso problema, non sarei così insistente se non fosse che il mio stato mi crea preoccupazione.
Il mio problema è che sento dei piccoli/medi dolori e/o fastidi nella zona addominale bassa. Mi ritrovo in questo stato da 8 mesi circa con alti e bassi. Ripercorrendo questi 8 mesi credo che il malessere percepito sia variato, mi spiego, in passato mi sentivo dei dolori e spesso della tensione nella zona indicata precedentemente. Attualmente, mi sento dei dolori e/o fastidi nella zona addominale medio-bassa(più a sinistra ma delle volte anche a destra e mai nel centro) e raramente dietro la zona lombare. Di solito il malessere lo percepisco con alcuni movimenti o cambiando posizione ma non sempre. La cosa che mi lascia perplesso è che premendo nelle zone incriminate non sento alcun dolore.
Mi domando spesso quale potrebbe essere la causa di questo mio continuo fastidio e ho in mente un compleanno in cui ho esagerato tanto con i superalcolici, ubriacandomi(è stato solo un episodio). Questo triste episodio è successo più o meno 8 mesi fa, proprio da quando ho incominciato ad accusare questi fastidi.
Qualche mese dopo l'inizio del mio malessere(3 mesi circa) ho fatto esami del sangue e delle urine e un'ecografia addominale completa. Gli esami del sangue/urine erano perfetti e nell'ecografia è risultato che ho la milza un filo ingrossata(ma il dottore mi ha detto che per la mia altezza è normale) le dimensioni di fegato e reni erano nella norma.
Nonostante gli esami non mi sento tranquillo perché continuo a percepire il malessere sopra indicato. Che esami potrei fare per essere tranquillo una volta per tutte? Posso aver bevuto tanto alcool da essermi causato questi dolori? E gli esami che ho eseguito in passato avrebbero rintracciato qualche problema? O è semplice tensione?
Stavo anche pensando se potesse essere celiachia, in famiglia ho parenti con questo problema.

La ringrazio di cuore per la sua disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
ha disturbi evacuativi?
I dolori che lamenta, migranti, molto presumibilmente sono legati a contrazioni del suo colon.
Non sottovaluterei le sue tensioni emotive che penso abbiano un ruolo di amplificazione.

Per il resto può ricorrere alla visita diretta di un gastroenterologo che le dia maggiore serenità.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Mi sono tenuto monitorato riguardo questo aspetto. Alle volte mi capita di non andare molto bene in bagno(non proprio dissenteria), ma in generale non posso dire di avere particolari disturbi perché non passo mai molti giorni così, al massimo un giorno ma il giorno dopo vado regolarmente però ho notato che mi succede più spesso di prima, in un mese magari due o tre volte mi capita.

La ringrazio molto per la sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Probabilmente c'è di mezzo il Colon Irritabile.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Se dovessi avere il colon irritabile potrei fare qualcosa per eliminare questa situazione?
Per esempio stamattina ho accusato dei dolori fastidiosi come descritti in precedenza e dopo essere andati in bagno sono diminuiti considerevolmente, non ci faccio neanche più caso.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il colon irritabile è una sindrome sicuramente benigna ma complessa ed a volte difficile da trattare.

Come le dicevo occorre iniziare facendosi inquadrare con visita diretta possibilmente da un gastroenterologo.

Saluti