Utente 257XXX
Salva, sono una donna di 43 anni,una gravidanza 14 anni fa. Ho iniziato una serie di esami per problemi legati a un cattivo funzionamento di stomaco/intestino (gonfiore, mal di stomaco, dolori addominali) accompagnato dalla presenza di emorroidi. Il tutto su una base di livelli emoglobinici molto bassi (circa 7). Con il gastroenterologo ho fatto esami per la celiachia (negativi), morbo di crohn (negativi), talassemia (negativi, solo globuli rossi un po' più piccoli del normale) gastroscopia, colonscopia, videocapsula, e tutto risulta sempre negativo.
E' stato rilevato l'Helicobacter e ho fatto una cura antibiotica, l'esito è stato positivo, l'HP è stato eradicato, ma l'anemia non migliora. Nel frattempo ho preso integratori prima più leggeri (bustine per via orale e adesso, da circa 10/12 giorni, intramuscolo di Epargriseovit). Circa 6 giorni fa ho avuto delle perdite ematiche ginecologiche in corrispondenza del 23° giorno del ciclo (normalmente il mio ciclo è regolato sui 29/30gg poco abbondante e per niente doloroso) che stanno ancora continuando. La visita ginecologica ha escluso una gravidanza extrauterina,mi è stato prescritto un tampone per le varie patologie infiammatorie (clamidia, ecc) di cui sto aspettando risposta, e si è prospettata una possibilie adenomiosi, però strana perchè non ho dolori né ora né in passato. In occasione dell'esame del sangue per le Beta Hgc ho rifatto l'emocromo e nonostante le 6 punture di ferro, ho di nuovo l'emoglobina a 6.6. Sono sconfortata e spaventata perchè non capisco da dove provenga tutto questo. Sono in attesa di parlare con un medico di medicina interna che però è in ferie fino al 12 luglio! Devo aspettare o muovermi comunque vista la situazione ematica? E in quale direzione? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Signora ci deve scrivere tutti i valori degli esami fatti; se , alla visita, ginecologica , è stato prospettato un problema di fibroma uterino, questo , se sanguinante, può portare ad un ciclo irregolare e ad anemia; ne parli anche con il suo ginecologo
Un saluto

A. Baraldi