Utente 178XXX
Gentile dottore, mio padre,soggetto diabetico di 66 anni, da una settimana è affetto da diplopia occhio sinistro. Prima del manifestarsi di tale disturbo ha avuto mal di testa per un giorno, poi ha avuto dolore all'occhio e a seguito si è manifestata questa diplopia. Ci siamo recati in Pronto Soccorso dove hanno effettuato visita oculistica, TAC e visita neurologica, la diagnosi è stata: paresi del III n.c. Ora siamo in attesa di effettuare una risonanza magnetica con mdc. Vorrei capire se ci sono probabilità di gaurigione dalla diplopia e quali consigli lei mi suggerisce per affrontare questo disturbo.
Ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Mia cara signora
Probabilmente il suo papa' ha avuto lesione ischemica o emorragica dell' encefalo,
in genere con il regredire dell' infiammazione intorno all' aria colpita le cose migliorano!
In bocca al lupo
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore. Attendiamo di effettuare la risonanza magnetica, le farò sapere l'esito .
Ci sono particolari terapie da seguire per curare la diplopia?
Per ora il neurologo dell' ospedale gli ha prescritto Nicetile 500mg, Berocca 300 e l'oculista gli ha detto di prendere il Medrol 16mg per qualche giorno.
Grazie di nuovo dottore.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Per ora ci vuole pazienza
[#4] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
oggi abbiamo ritirato le risposte della risonanza magnetica encefalo e tronco encefalico, le riporto quanto scritto nel referto:

Dilatati alcuni solchi corticali specie in sede parietale e della cisterna interemisferica in sede frontale alla convessità, iniziale dilatazione anche delle cisterne silviane.
Sul parenchima cerebrale non sono presenti significative alterazioni del segnale, nella norma la fossa cranica posteriore, in particolare il tronco dell'encefalo visto quanto in anamnesi.
Sono state eseguite alcune scansioni sulle regioni orbitarie che non mostrano particolari alterazioni, con una minima ectasia del comparto venoso specie a sinistra.
Sono state eseguite alcune scansioni di angio risonanza che documentano una relativa tortuosità di decorso dei sifoni carotidei, in assenza di particolare alterazioni patologiche.
Nulla da segnalare dopo somministrazione di mezzo di contrasto.

In attesa di andare dal dottore, Lei mi potrebbe dare una spiegazione più chiara di quanto sopra riportato.
Ad oggi mio padre non nota alcun miglioramento riguardo la diplopia, il dolore dei primi giorni è scomparso.
Grazie.