Utente 127XXX
ho letto con attenzione l'articolo del dottt.favara su ipp,capisco che non bisogna allarmarsi,ma io da tempo avevo la domanda in mente :sono 18 anni che uso ipp da 40,non posso pensare che non abbia effetti collaterali,ora mi chiedo,il magnesio so che serve alla attivazione degli enzimi necessari al matabolismo dei carboidrati,io nelle mie analisi appena ritirate ho colesterolo e trigliceridi un pò sopra alla norma,possono essere collegati al problema di cui sopra,il mio peso infatti si è modificato dopo circa 2\3 anni dall'inizio della cura per esofagite.ed anche il mio fegato sento che ne sta risentendo.esiste una nuova terapia e vorrei sapere quli sono i risultati .ringrazio molto se vorrete chiarirmi le idee,cosi con il mio medico sarei piu precisa grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Per quale patologia assume gli inibitori di pompa? che sintomi e che quadro endoscopico ha e come si modifica alla eventuale sospensione o sostituzione con altri farmaci? Questi sono i quesiti fondamentali a cui rispondere per una indicazione.
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
gent,dott. assumo ipp per unaforma inportante di ernia iatale con esofgite da reflusso,leggera erosione di barret,il lucen in forma da 40 nei periodi di maggior disturbi lo prendo anche in dose doppia per 2\3 giorni .poi una compressa al dì e ancora una in giorni alterni.HO PROVATO CON LUCEN DA 20 MA NON MI COPRE L'ACIDITA,Ma cioche mi interessava maggiormente adesso,dato che ho alcuni disturbi e delle analisi un pò alterate èsapere se l'uso pressoche continuo per 17\ 18 anni di questa sostanza può esserne la causa.le premetto che propio questa mattina ho un incontro con la dietologa e pomeriggio con il mio medico,ma mi farebbe molto piacere un suo consiglio,e la ringrazio per la sua disponibilita,lei e i suoi colleghi date veramente un grande aiuto
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se il farmaco a 20 mg non è efficace è impobabile lo siano ltri meno potenti. Considerata la diagnosi credo vada considerata tra le opzioni una plastica antireflusso.Prego
[#4] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
per una plastica mi trovo veramente impreparata,ed anche un pò intimorita,so che il mio problema non è di poco conto,torno comunque alla domanda se con tale terapia usata per tanto tempo,si giustificano le analisi sballate che le ho trascritto nel mio primo messaggio,COLESTEROLO TOTALE 282 LDL202 HDL44 TRIGLICERIDI 266 PIASTRINE 407 VES27 GPT\ALT39 il mio medico mi ha prescritto esami della tiroide .Le chiedo anche se la cena del giorno prima dell'esame può influire nei risultati sia come orario che come cibo grazie
[#5] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott.Favara sono qui di nuovo ha disturbarla ,sono in un periodo di forte stress e come lei ben sa non aiuta chi come me soffre di ernia iatale con esofagite da reflusso,ma ieri mi sono propio spaventata.Erano circa le 6 e stavo ancora riposando quando ho percepito un dolore fortissimo allo sterno,(come quando non mastichiamo bene della crosta di pane)che poi è passato e ripreso per cira 3 volte,le dico è stato molto doloroso,tanto che poi mi ha lasciata sfinita e indolenzita per ore,io ho messo in relazione con il mio problema saprebbe lei dirmi qualcosa in riguardo,sono spaventata grazie