Login | Registrati | Recupera password
0/0

Nevo di spitz

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010

    Nevo di spitz

    Gentili Dottori,
    esplico qua brevemente il mtivo del mio consulto sperando che possiate dare tranquillità alle mie preoccupazioni. In occasione di una visita dermatologica(completa di ingrandimento di immagini su uno schermo e visione tramite un aparecchio su cui veniva spruzzato un liquido) martedi, mi è stato riscontrato un nevo di Spitz di circa 4 mm, con pattern a stella che scoppia, di colore scuro, bordi leggermente infiammati ( si trova sul gluteo destro quindi è spesso sottoposto a sfregamenti). Il dermatologo ne ha consigliata l'asportazione e successivo esame istologico, affermando che è un nevo che tende ad allagarsi come infatti è in procinto di fare e che per evitarmi controlli ogni sei mesi preferiva per l'eliminazione. Presa dal panico gli ho chiesto s epoteva trattarsi di un melanoma e lui mi ha sgridata dicendo che non devo fami prendere dall'ansia per una banalità perchè quetso è un neo di Spitz,punto. Per completamento, ho efettuato una seconda visita presso un altro dermatologo, stessa diagnosi e stessa sicurezza nel dirmi che si tratta di un semplice nevo di Spitz e che non c'è nulla per cui allarmarsi e stesse motivazioni relative all'esportazione.Purtroppo sono una persona ansiosa e navigando in rete alla ricerca di informazioni, ho trovato notizie poco rassicuranti sul nevo di Spitz,che a volte nasconde un melanoma. Dottori, non riesco più a vivere tranquilla, l'ansia sta salendo man mano che si avvicina il giorn dell'operazione.Pensate che debba preoccupami e i dottori cercassero solo di tranquillizzarmi? inoltre, dato che la diagnosi clinica fra neo di Spitz e melanoma ho letto essere cosi difficile,è possibile che i dottori in questione siano cosi certi del referto?Inoltre un melanoma in fase avanzata è individuabile con solo la visita clinica? Spero possiate infondermi un pò di tranquillità perchè non ne ho più da giorni.
    Ringrazio immensamente per l'attenzione e il servizio che offrite
    Cordiali Saluti



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Gentile Utente,
    avendo tutti i dermatologi concordato per la diagnosi clinica di nevo di Spitz penso non ci debbano essere problemi in questo senso. L'elemento viene rimosso poiché effettivamente può essere talora un melanoma ma preoccuparsi per probabilità così basse sarebbe come preoccuparsi di uscire di casa per paura di avere un incidente stradale. Ne togliamo tantissimi di Spitz e sono quasi sempre Spitz... Inoltre 4 mm di diametro sono davvero pochi e, qualora anche volessimo essere nella peggiore delle ipotesi, l'elemento sarebbe comunque piccolissimo.
    Io non mi preoccuperei ed aspetterei con serenità l'intervento. Se lo desidera può renderci partecipe dell'esito dell'esame istologico qualora abbia necessità di ulteriori delucidazioni.
    Cordiali saluti



    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottor Brunelli,
    La ringrazio per il Suo tranquillante intervento.Oggi mio padre, preoccupato ha sentito telefonicamente il dermatologo che deve eseguire l'asportazione e gli ha confermato le stesse cose, che quindi vuole provvedere alla rimozione perchè lo ritiene un elemento a rischio ma che devo stare tranquillissima perchè sto esagerando per una banalità. A questo punto sono un pò più tranquilla, anche se conoscendomi non lo sarò davvero finchè no riceverò l'esito.Una curiosità, il fatto che sia infiammato ai bordi è un elemento che deve destare preoccupazione?
    Rinnovo i ringraziamenti e La terrò aggiornata
    Cordiali Saluti



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Le reazioni infiammatorie capitano spesso nei nevi: da sole non dicono nulla, stia tranquilla.
    Cordiali saluti



    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottor Brunelli,
    oggi ho eseguito l'asportazione del neo e su mia richiesta ho anticipato la consegna dell'esito che avveràà sabato. Volevo disrurbarLa per porLe un altro quesito anche se mi deve scusare se posso risultare dato le numerose rassicurazioni che mi sono state fatte anche dopo l'operazione, un pò eccessiva. Volevo capire se al momento dell'asportazione un dermatologo può vedere se si tratta di qualcosa di grave o no.Inoltre ( questo in riferimento a quanto ho letto in rete), il fatto che il neo abbia la classica forma a stella che scoppia, può tranquillizzami ulteriormente?
    Ringrazio e porgo Cordiali Saluti



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Durante l'intervento non si vede nulla di piú di quanto non si veda con il dermatoscopio. Ci sono leggende metropolitane, che davvero vorrei sapere come sono nate, circa il fatto che durante l'intervento si possa vedere se c'erano le radici.... Mica é un albero :-)) Le rinnovo l'invito a stare tranquillissima: se l'immagine era starbust classica si tratterá certamente di un nevo della Spitz (la patologa che lo ha descritto era una Signora), l'exeresi viene fatta per prudenza.
    Cordiali saluti



    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottore,
    La ringrazio per il supporto:) è bello trovare medici disposti a chiarire e rassicurare nonostante si tratti di un consulto a distanza e telematico.La ringrazio nuovamente e cercherò di stare tranquilla in attesa dell'esito.
    Cordiali Saluti



  8. #8
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottore,
    ho appena riceuto il referto via telefono(sono stati velocissimi) dal mio dermatologo: Nevo di Reed e quindi è tutto ok.
    La ringrazio nuovamente per tutto:)
    Cordiali Saluti



  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Tutto é bene ciò che finisce bene.
    Carissimi saluti e grazie per gli apprezzamenti



    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  10. #10
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottor Brunelli,
    approfitto di nuovo della Sua gentilezza per soddisfare altri due piccoli quesiti a scopo informativo dato che rivedrò il mio dermatologo al momento della rimozione dei punti per avere in mano il referto. Che differenza esiste fra neo di Spitz che mi era stato diagnosticato e nevo di Reed risultato all'esame istologico?inoltre, il fatto che il dermatologo mi abbia detto che si tratta di un neo tranquillo e che non è assolutamente un melanoma,indica che si tratta di un neo di Reed tipico e non atipico, giusto?perchè ho letto che spesso vengono riscontrati nei di Reed atipici e vanno fatte ulteriori indagini.
    Scusi se la disturbo ancora!
    Cordiali Saluti



  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Nevo di Spitz o Reed sono la stessa cosa: cioé nevi, benigni, tranquilli, non pericolosi.
    Il nevo di Spitz atipico é un altro argomento che non riguarda il suo caso, quindi é controproducente parlarne.
    Non é successo niente, ha tolto un nevo benigno che equivale ad un pezzo di pelle sana, stia tranquilla.
    Cordiali saluti



    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  12. #12
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottore,
    scusi la mia insistenza ma ancora non riesco a capire una cosa.Il fatto che il dermatologo mi abbia detto che non si tratta di un melanoma, esclude che si tratti di un neo di Reed atipico?questo vorrei sapere:)
    Cordiali Saluti



  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Certo, se si fosse trattato di uno Spitz Reed atipico lo varrebbe letto nel referto istologico.
    Cordiali saluti


    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  14. #14
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottor Brunelli,
    Come sta? Io sto ancora aspettando il cartaceo dell'esame istologico perchè il mio dermatologo ha avuto problemi di famiglia e non è ancora potuto andare a recuperarlo.Questo mi ha creato un altro dubbio,mi scusi se continuo a dubitare ma purtroppo è il mio carattere. Dato che ila diagnosi è arrivata telefonicamente al dermatologo in 24 ore dall'anatomo patologo, secondo Lei questa può considerarsi definitivo o il tempo per analizzarlo magari non è stato sufficiente e possono esserci variazioni nella diagnosi?
    Mi perdoni se insisto davvero, ma sto attraversando un brutto periodo e leggere quel referto sarebbe d'aiuto e mi renderebbe tranquilla al 100%.
    La ringrazio nuovamente
    Cordiali Saluti



  15. #15
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Capisco il suo periodo ma mi descrive una situazione irreale... Se l'anatomo patologo ha detto cosí é cosí e basta, sono sufficienti dieci minuti per leggere un vetrino.
    Cordiali saluti




    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena

  16. #16
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentile Dottore,
    La ringrazio per la risposta come al solito gentilissimo e si ha ragione, purtroppo sto soffrendo di ansia e questo non mi aiuta ad essere razionale.
    La ringrazio ancora
    Cordiali Saluti e buon fine settimana :)



  17. #17
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Gentilissimo Dottor Brunelli,
    torno a disturbarLa ma finalmente per riportare il referto dell'esame istologico. Di seguito il risultato:
    Losanga cutanea di 8 mm, lesione iperpigmentata,piana, a contorni leggermente irregolari, di 4 mm, distanza minima dai margini: 1 mm.
    Diagnosi: Nevo melanocitico a cellule fusate, composto, pigmentato,di Reed,margini liberi.
    SNOMED:
    T-01000 M-87700 C44.-
    MR MR
    A questo punto posso stare tranquilla?:)
    Cordiali Saluti




  18. #18
    Indice di partecipazione al sito: 190 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2000
    Certo, é un normale nevo di Reed Spitz, quindi nulla di pericoloso.
    Cordiali saluti


    Dott. Davide Brunelli
    Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
    Ospedale M.Bufalini - Cesena


Discussioni Simili

  1. Esito esame istologico
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17/10/2012, 14:08
  2. La prostaglandina d2
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08/10/2012, 11:27
  3. Brufoli sulla fronte
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/10/2012, 10:34
  4. Credevo fosse un punto nero
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/09/2012, 07:58
  5. Punti neri e brufoletti sottopelle
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05/11/2012, 14:08
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,20        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896