Utente 274XXX
Salve,ho da sempre capelli grassi .Da quattro anni a questa parte però hanno comiciato a ''sfilarsi''in alcuni periodi senza una ragione apparente inoltre ho un prurito quasi costante alla testa sia quando i capelli sono sporchi sia quando sono puliti.Anche in passato avendo la pelle grassa quando si sporcavano mi prudeva il cuoio capelluto ,ma una volta lavati il fastidio scompariva.La mia bella e folta chioma in questi quattro anni ha perso molto volume.Non presento affatto dei buchi o la riga più larga ma sono sicuramente diminuiti rispetto a qualche anno fa.Un altra stranezza è che pur avendo la riga come sempre d'esatte mi scotto il cuoio se non uso capellini e persino l'attaccatura dei capelli sulla fronte.So che il rpblema dei capelli si affronta su vari fronti essendo le cause molteplici.Dal punto di vista ormonale ho effettutato l'ecografia per verificare se ho l'ovaio policistico ma dall'ecografia le ovaie sono risultate per dimensione nella norma.Procedero all'analisi del sangue per controllare tiroide e altre per veirficare se vi è un alterazione ormonale (più ormoni maschili ) .per il feato e il suo mmiglio funzionamento sto facendo una cura omeopatica a base di nux vomica berberis vulgaris, tuya ignatia amaris .Aggiungo che nella mia famiglia le mie sorelle hanno delle bellissime e folte chiome ,che mio padre a 60 anni sta cominciando a perdere i capellie che mia madre a 55 anni pur avendone ancora molti ne perde un pò diffusamente.
Mi è sorto un dubbio però.Il continuo prurito che avverto nella parte superiore specialmente mi da l'idea che la mia cute sia in uno stato di infiammazione perenne come sensibilizzato .Ho usato in questi anni l'hennè .Potrebbe essere che il picramato a ltre sostanze miabbiano scatenato delle reazioni allergiche che stanno durando nel tempo?Se pure avessi il cuoio capelluto effettivamente infiammato come sento di avere come si muoverà lo specialista?Esisterebbe una soluzione definitiva per risolvere il mio problema?Ringrazio anticipatamente .

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
se vi fosse una infiammazione , cioè una dermatite , il dermatologo sarebbe certo in grado di obiettivarla alla visita ed alla dermatoscopia, e proporrebbe certamente dei rimedi. Si tratta di lesioni visibili.
Quindi inizi con la visita, quanto mai utile nel suo caso.
coordialità
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio della risposta.Mi perdoni l'ignoranza ma non ho capito come funziona.Posso rivolgermi a un dermatologo qualsiasi o devo cercare un dermatologo specializzato nell'ambito tricologico? Le analisi più approfondite come la biopsia al cuoio capelluto er escludere lichen o altri tipi di infezioni micotiche e cose simili mi saranno fatte dallo stesso specialista oppure devo provvedere io a farmele fare presso un qualche centro come per intenderci se dovessi portare una lastra all'ortopedico?
Grazie .
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Si parte dalla visita dermatologica.
Sarà il caso di verificare in sede di prenotazione se il collega ha un ambulatorio attrezzato per effettuare esami dermatoscopici , laboratoristici e quant'altro.
In ogni caso lui dovrà coordinare tutta la diagnostica , che farà in buona parte lui , e in modica parte sarà delegata a strutture laboratoristiche esterne.
Ma tranquilla , già dalla visita moltissimo si chiarirà (P:S: già alla anamnesi :per es. il suo racconto è poco suggestivo sia di lichen p.p. sia di tigna-!)
Inizi dunque con la visita.
Cordialità