Utente 109XXX
Su un sito di erboristeria è in vendita un prodotto pubblicizzato come idoneo a favorire lo stimolo del desiderio sessuale. Esso è composto da Damiana, Maca, Muira Puama, e Aminoacido L-Arginina. Da una veloce ricerca ho avuto conferma della credenza, sin dall'antichità, delle virtù energetiche e afrodisiache di queste piante.
Ciò che mi preoccupa, poiché sto seguendo una dieta ipocalorica (per il resto, sto complessivamente bene) è aver letto che una di queste erbe (non ricordo se la Maca o la Damiana) contiene il 60% di carboidrati, tant'è che viene usata dalle popolazioni povere per compensare la mancanza di cibo...
Che cosa ne pensa?
Inoltre, vorrei sapere se questi prodotti possono interagire, e come, con ansiolitici e/o topiramati.

Ho 50 anni, e credo che il mio problema sia delimitato e circostanziato all'ambito familiare... entro il quale, però, io lo vorrei risolvere, senza peraltro ricorrere a certi noti farmaci.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
8% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Buongiorno.
Quel mix trovato in erboristeria non glielo consiglio, sono piante, ma hanno diversi effetti collaterali. Probabilmente, visto che è a dieta, c'è una riduzione della libido, il che è naturale.
Penso che abbia semplicemente bisogno di stimolare un pò la sua energia. Sembra strano, ma l'energia aumenta facendo attività fisica. Si dedichi a qualche sport, dimagrirà anche più in fretta. Prenda 20 gocce di gingko biloba 2 volte al giorno per circa 15 giorni e nel frattempo cerchi un bravo medico omeopata nei sui paraggi, con un paio di mesi di cura risolverà tutti i suoi problemi senza arrabbattarsi prendendo erbette qua e là senza cognizione di causa.
Un saluto
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2006
Grazie. Ho dato un'occhiata in Rete e mi sono accorto che esistono in vendita diversi dosaggi in mg di gingko biloba. Il "2" è invece unico"? Farmacia o Fitoterapia (Parafarmacia)? Saluti.
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2006
Torno a chiedere, dopo aver guardato meglio: pare che esistano preparati da mg, 200, 240, 2000, 2500... (saltano fuori uno dopo l'altro a mano a mano che digiti il nome su Google). Quale dovrei usare?

Poi, vorrei chiedere, con tutta l'umiltà da profano che mi si addice, il motivo per cui Lei mi consiglia un'erba così generica come il Ginbko (si è in grado di stabilire la percentuale di successo per il problema specifico?), anzichè, a parte il mix, erbe più notoriamente mirate, come la singola Muira Puama, oppure la singola Maca, che tralascio a causa della dieta dimagrante, a causa del suo 60% di carboidrati (ma farà davvero ingrassare, mi chiedo, o è solo una mia deduzione infondata?).

Grazie!!!
[#4] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2006
Scusi.... ho chiuso troppo precipitosamente. Immagino Lei abbia letto la mia anamnesi, e, in effetti, anch'io non troverei nulla di cntroindicatp, anzi, proprio il contrario.
Porto un'endoprotesi sul tratto istmico sell'aortadiscendente a causa di dissezione da trauma (incidente stradale), ma non assumo farmaci di alcun genere al riguardo (nè anticoagulanti, nè altro....). In corso di intervento, il chirurgo ha ritenuto opportuno obliterare un'arteria (la succlavia?): ciò mi comporta una differenza pressoria del braccio sx inferiore di 30 Hmg rispetto al braccio dx, nonchè sporadici e brevi dolori paralizzanti del braccio sx, che, da qualche anno, si sono spostati (incredibile!.... dovrei farmi controllare, al braccio dx).
Una pianta come il Gingko, dunque, con le sue proprietà fluidificanti, non potrebbe che essere benefica...
Attendo la Sua gentile risposta.
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
8% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Il mio è un consiglio in attesa di una visita medica. Come si possono risolvere patologie senza una visita, senza una valutazione della cartella clinica dell'intervento che ha subito, senza valutare analisi, senza richiederne altre dopo la visita, senza poter richiedere esami strumentali?
Ci chiede via internet di guarirla, ma non è possibile!
Mi dispiace ed un in bocca al lupo.

[#6] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2006
No, non ho chiesto di essere guarito via Internet (non credo alla magia nera, nè a quella bianca). Ho solo posto due mere domande:
1) Se il Muira Puama, con la sua alta percentuale di carboidrati, sia potenzialmente causa di ingrassamento;
2) Se, in alternativa, esistano erbe di uguale efficacia, ma che non abbiano detto effetto controindicativo.
Tutto il resto erano solo discorsi.
Grazie.