Utente 252XXX
Buonasera vi scrivo per l'ennesima volta per un problema che si sta verificando in questi giorni,
Ripeto in breve gli esami che ho fatto:
Dal 2009 ho effettuato tutti gli anni un elettrocardiogramma con esiti sempre negativi
Il 15 giugno 2012 ho effettuato un ECG delle 24h con esito: Costante frequenza sinusale con tratti di accellerazione senza evidenza di aritmie.
A metà settembre esami del sangue: Colesterolo leggermente alto (era un periodo uscito da un ambiente lavorativo dove si mangiava malissimo praticamente pizza e panini tutti i giorni)
Oggi il ritiro del referto dell'holter pressorio delle 24h: Valori pressori medi nei limiti della norma. Alcune misurazioni, soprattutto pomeridiane e a metà mattina, indicative di lieve ipertensione arteriosa sistodiastolica di grado lieve. Discretamente conservata la variabilità notturna.
La pressione media giornaliera:
134/82 92battiti
notturna:
128/68 60battiti
La totale:
132/77 81battitti

Invece questa è la cura contro l'ansia/attacchi di panico che sto tuttora eseguendo sotto controllo psichiatrico:
Mattino:
Venlafaxina 75mg RP/Xanax 1mg RP
Cena:
Xanax 1mg
Prima di coricarsi:
Laroxyl 40mg/ml 10gocce

Ora i sintomi che ho ricorrenti sono male sotto l'ascella sinistra, dolore alla costola sinistra.
In questi giorni invece sento il battito cardiaco "doppio" non regolare come al solito mi sembra di avere una tachicardia un leggero fischio alle orecchie e delle vapate di calore che partono dallo stomaco e salgono fino alla testa... Ed infatti i battiti si sono alzati molto a riposo anche 100battiti al minuto e quando faccio qualcosa mi sento molto affaticato, oggi ho provato la pressione con un apparecchio nuovo appena comprato con il controllo (MAM) AFIB ed è risultato negativo la fibrillazione atriale...L'unico farmaco che ho preso per via areosol è stato Fluimucil e soluzione fisilogica diversi dal solito!
Dico anche che non fumo non bevo e non faccio assolutamente uso di sostanze stupefacenti!
Possibile che sia un fattore sempre di ansia? Ogni medico dice è ansia è solo ansia.... Io mi sento un pò abbandonato o ho paura che sia sottovalutato il problema magari anche psicologico....
E possibile che il cuore cambi in così poco tempo e con gli esami effettuati non si sia riscontrato niente???
Ora a riposo ho:
138
85
80 Battiti
Vi ringrazio anticipatamente tutti....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Capisco i suoi dubbi, ma sarebbe bene per lei che desse ascolto ai colleghi che l'hanno valutata. Se le viene detto che i suoi disturbi non dipendono dal cuore non vedo perchè non deve crederci. E' invece vero il contrario e che tutto possa dipendere dalla sua ansia. Del resto l'ha detto lei che stà assumendo farmaci per questo. Forse un supporto operato anche da uno psicologo potrebbe esserle di aiuto.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto Dr. Mariano Rillo, anche per il consiglio,
Posso farle altre domande sempre inerenti a questo consulto?
Lei cosa ne pensa del risultato degli esami?
E riscontra qualche sintomo che possa portare a pensare a qualcosa?
E l'ansia può portare così tanti sintomi?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo di averle già risposto....i risultati delle indagini che ha eseguito sono normali e i suoi sintomi non fanno pensare ad altro che ad una nevrosi d'ansia, che li giustifica tutti....Saluti