Utente 221XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni. da poco ho notato la formazione di un escrescenza carnosa nella zona anale che il medico ritiene possano essere condilomi. mi domando adesso, sarebbe meglio rivolgermi a un esperto di ginecologia o a un venerologo? il mio dottore dopo una sincera discussione dei fatti, ritiene che il mio partner possa avermi tramesso qualcosa durante lo sfregamento delle zone intime, avvenuto senza protezione, nonostante poi il rapporto sia avvenuto con tanto d preservativo. adesso efettuerò il pap test x valutare la presenza o meno del hpv... nel caso l esito sia negativo, come s procede alla cura dei condilomi? e se il pap test dovesse risultare positivo?
ma soprattutto , il dubbio che più mi tormenta è se sia perciò possibile contrarre delle malattie sessualmente trasmissibili anche dal solo semplice sfregamento delle cuti (senza preservativo), nonostante poi la penetrazione sia protetta? la ringrazio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima

la risposta è si: è possibile contrarre alcune malattie sessualmente trasmissibili anche con un seplice "sfregamento" fra cute e mucose dei partner: i condilomi sono una di queste MST.

Direi che il miglior modo di tutelare la salute sia attraverso una corretta visita specialistica (io consiglio il dermo-venereologo che è lo specialista delle MST) e nel frattempo astensione da ogni rapporto sessuale.

carissimi saluti