Utente 258XXX
Salve :-)) ,
sono prossimo per l'intervento di correzione della vista miopia e astigmatismo con laser prk.
Assumo 1 capsula di Tamsulina da 6 mesi può provocare problemi durante e dopo l'intervento?
Grazie , saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

L'uso della Tamsulosina non incide sugli esiti degli interventi di chirurgia refrattiva.

Andrà tutto bene! ;-)
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie :-))
[#3] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve, grazie per il consulto effettuato
Il paziente sottoposto a questo tipo di intervento deve essere preparato in modo particolare soprattutto nell'atto manuale dell'intervento?
La lente a contatto protettiva che viene messa dopo l'intervento prk è diversa dalle lenti a contatto da vista?
le lenti da vista non posso metterle perché entrambi le misure che ho provato risultano grandi

Grazie , Saluti
[#4] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Buongiorno,

Il paziente viene preparato nell'anticamera della sala operatoria. Gli vengono poste delle gocce di anestetico negli occhi, viene applicata una cuffietta e dei calzari. Entrato in sala operatoria, viene fatto distendere sul lettino ed è invitato ad osservare la luce del microscopio, fissando una mira luminosa colorata (generalmente rossa).

Le lenti a contatto che usiamo dopo la prk sono differenti dalle lenti a contatto che usiamo per la correzione dei difetti refrattivi, ma ciò non toglie che il paziente potrà patire disturbi superiori a quelli avvertiti quando non si tollerano le lenti a contatto, specie nei primi due o tre giorni.

Se si teme per i disagi post-operatori e per il ritardo del recupero visivo, si può optare per la più evoluta FemtoLasik: non vengono applicate lenti a contatto, si avverte fastidio solo per due ore e, la stessa sera dell'operazione, si vede già bene.

Buona domenica! :-)
[#5] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
Non ero a conoscenza di questa evoluta FemtoLasik
Se non mancano molte diottrie, credo sia la scelta più indicata.
Grazie molto gentile ,
Buona domenica :-))


[#6] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve , ho effettuato degli esami pre-operatori.
Mi è stato proposto l'intervento con laser a femto secondi e con due incisioni acquatiche , senza toccare la cornea.
(Mi hanno dato molte spiegazioni ma non essendo studiato fatico un po' a capire come funzionano gli interventi di correzione della vista).
Il chirurgo oculista mi ha detto che nel mio caso specifico posso eseguire questo tipo di intervento , che risulta meno invasivo e con gli stessi risultati.
Potrebbe gentilmente spiegarmi come funziona questo tipo di intervento e in quali casi può essere eseguito?
[#7] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve , correggo il consulto precedente.
l'intervento chirurgico si chiama Cheratotomia Astigmatica (AK) le incisioni arcuate sono effettuate con il laser a femtosecondi.
Nel mio caso oltre a l'astigmatismo vado a correggere anche la miopia.
Ora uso occhiali con questi dati tecnici:
occhio destro:
sf cil asse
+0,75 -2 160
occhio sinistro:
sf cil asse
+0,75 -0,75 20
Ho effettuato degli esami post operatori e risultavo compatibile per questo tipo di intervento che risulta più sicuro e meno invasivo.

Anche se non tutti hanno gli stessi risultati da una operazione chirurgica refrattiva
un intervento di questo tipo può dare gli stessi risultati ad esempio di un prk?
E' possibile curare completamente la miopia oltre che l'astigmatismo con questo tipo di intervento?(nel caso specifico compatibile).
Si può eseguire in concomitanza una Cheratotomia Astigmatica (AK) e un'altra tecnica di intervento per curare anche la miopia?

Grazie per i consulti precedenti , molto gentile.
Saluti :-))
[#8] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Buongiorno!

Ecco le mie risposte alle Sue domande:

"Anche se non tutti hanno gli stessi risultati da una operazione chirurgica refrattiva un intervento di questo tipo può dare gli stessi risultati ad esempio di un prk?"

R: Sì certo, l'obiettivo è sempre quello di ridurLe la dipendenza dagli occhiali.

"E' possibile curare completamente la miopia oltre che l'astigmatismo con questo tipo di intervento?(nel caso specifico compatibile)"

R: Sì, ma Lei ha un astigmatismo "misto", non miopico

"Si può eseguire in concomitanza una Cheratotomia Astigmatica (AK) e un'altra tecnica di intervento per curare anche la miopia?"

Sì, anche se si tratta di una tecnica un po' più complessa.

Grazie a Lei,
Saluti! :-))
[#9] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve, Grazie per il consulto da lei effettuato.
Sono un po' in dubbio e indeciso.
Leggendo in internet mi sembra di capire che con
la tecnica chirurgica Cheratotomia Astigmatica (AK) con le incisioni arcuate effettuate con il laser a femtosecondi vado a corregge completamente l'astigmatismo ma la miopia credo da un solo occhio potrebbe rimanere almeno in parte e quindi magari da ricorreggere con un eventuale operazione di correzione del difetto miopia (credo con prk).
Con la tecnica chirurgica prk customizzata (credo siano tutte in parte customizzate) risolverei la miopia e l'astigmatismo , ma in un occhio forse l'astigmatismo non viene corretto del tutto in quanto risulta più forte -2.
Il prk è più invasivo rispetto alla Cheratotomia Astigmatica ak ma credo nel mio caso sarebbe più definitivo.
La Cheratotomia Astigmatica ak risulta meno invasiva dato che non si rimuove il tessuto corneale, e in futuro in caso di bisogno potrei credo tranquillamente eseguire un'altro intervento di chirurgia refrattiva.

Mi scuso per il consulto senza visita e dati tecnici.
Secondo lei sarei un candidato giusto per un prk customizzato anche se risulto più astigmatico che miope?
La ringrazio molto per le risposte
Saluti :-))
[#10] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Salve ,
mi scuso per le mie perplessità , ma devo eseguire a breve un intervento di chirurgia refrattiva e mi piacerebbe capire se questo tipo di intervento può essere una scelta giusta per il mio problema refrattivo.
Ho letto questo:
Cheratotomia Astigmatica AK (Astigmatic Keratotomy) o cheratotomia curva è utilizzata per correggere l’astigmatismo regolare (non patologico, come ad esempio nel caso di cheratocono).
La tecnica della cheratotomia astigmatica, molto utilizzata in passato, è stata attualmente soppiantata dal laser ad eccimeri, anche se per alcuni impieghi, come per la correzione di astigmatismi misti, rimane valida.
L'intervento viene eseguito in anestesia topica (un paio di gocce di collirio anestetico), è completamente indolore (anche nel post-operatorio) ed il recupero visivo è quasi immediato.
Differenza fondamentale rispetto alle operazioni eseguite con il laser: con la cheratotomia curva non si agisce sulla zona ottica visiva e non si asporta tessuto corneale.
La mia perplessità è la miopia, vorrei correggerla completamente.
Un astigmatico misto può correggere completamente la miopia con questo tipo di intervento?
Quali difetti visivi si deve avere per scegliere questo tipo di intervento di chirurgia refrattiva?
Grazie,
Saluti :-))

[#11] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
correggo il consulto precedente i miei dati tecni erano diversi.

occhio destro:
sf cil asse
+0,75 -2 160
occhio sinistro:
sf cil asse
+0,75 -1,75 20

Grazie, cordiali saluti