Utente 312XXX
Buongiorno,
espongo il mio caso.
Sono un ragazzo di 30 anni.
Ho avuto un rapporto occasionale non completamente protetto (pochi secondi di penetrazione senza preservativo)...quindi non protetto.
Lei era affetta da candida ho scoperto e mi ha contaggiato..oltre a sua volta, ho contaggiato la mia attuale partner.
La mia preoccupazione non è la candida, che curandola guarirà.
Piuttosto vorrei capire la correlazione con malattie più gravi (HIV in primis).
Sfortunatamente, non posso eseguire già ora il test, dato per avere una validità significativa, bisogna aspettare almeno 30 gg dal rapporto a rischio esatto?
Ho richiesto alla ragazza che mi ha passato la candida un test HIV, che dovrebbe fare a breve. Lei dice di non preoccuparsi..ha comunque avuto un rapporto non protetto mesi fa, mi ha detto.
Dato che senza test, per ora non ci sono conclusioni da trarre... vorrei capire se nel caso lei fosse affetta di HIV, mi ha contaggiato per certo di HIV tramite la candida? Sto facendo ragionamenti pre maturi?
inotlre da un paio di giorni ho mal di gola.. sono molto ansiotico e paranoico questi giorni...ma può centrare qualcosa?

Vi ringrazio per qualsasi nota o commento, sperando mi tranquillizzi.
Per ora non c'è nulla di certo...potrebbe trattarsi esclusivamente di candida.. che da quanto ho capito è diffusa e non è correlata specificatamente all'HIV. Vorrei un vostro parere.



[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Molto semplicemente:

La candida e l'HIV non sono né connesse ne' la percentuale di rischio per trasmissibilità HIV aumenta in presenza di candidosi.

Molto utile la visita Venereologica (veda pure www.venereologo.it ) per info

Carissimi saluti