Utente 827XXX
Buongiorno,
ho 28 anni e ho appena ritirato le analisi di routine.
Questi sono i risultati per il colesterolo:
Colesterolo totale: 323 (valori di riferimento <200 )
Colesterolo hdl: 44 (>40)
Trigliceridi: 90 (50-150)
Poichè nella mia famiglia c'è familiarità con il colesterolo alto e visto che ho anche una mutazione dell'Mthfr (iperomocisteinemia) il mio dottore mi ha prescritto totalip 10 mg. e mi ha detto di fare un ecg e un'ecografia al cuore.
vista la mia età (28) vorrei sapere a cosa vado incontro assumendo questi farmaci in particolare per future gravidanze.
Grazie in anticipo per eventuali risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Cominciamo dall'ultima domanda: se ha intenzione di intraprendere una gravidanza NON deve assumere statine, anzi -come da foglietto illustrativo- nel corso della terapia dovrà prendere adeguate misure contraccettive ( a questo proposito Le sconsiglio l'utilizzo della pilola anticoncezionale).
Detto ciò, la terapia e gli accertamenti che Le sono stati prescritti sono senz'altro adeguati, visto il Suo profilo di rischio cardiovascolare che purtroppo è modificabile solo con l'utilizzo di farmaci, oltre che con un adeguato stile di vita (astensione dal fumo, controllo del peso corporeo, regolare attività fisica, eccetera).
Aggiungerei solo, ovviamente dopo aver sentito il Suo medico di fiducia, il dosaggio del CPK e delle transaminasi sieriche per il monitoraggio di eventuali effetti collaterali legati alla terapia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 827XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta.
Quindi in caso decidessi in futuro di intraprendere una gravidanza dovrò sospendere l'assunzione del farmaco o comunque consultare uno specialista?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Proprio così. Prima di intraprendere una gravidanza dovrà consultarsi col Suo cardiologo di fiducia, che provvederà a prescriverLe un altro farmaco ipolipidemizzante che non sia incompatibile con lo stato di gestazione e con l'allattamento.
Cordiali saluti