Utente 992XXX
Salve, non so se sto richiedendo il consulto alla specialita' giusta ma non saprei cos'altro selezionare...
Ho un problema da alcuni mesi con la ritenzione idrica...
Premetto che assumo da quasi 2 anni estro progestinico in continuo per una severa endoemtriosi associato a laroxyl (5 gocce), rivotril (6 gocce) e da qualche settimana LYRICA (50 mg) per una neuropatia periferica..
Io bevo molto (quasi 3 litri al giorno in estate e 2 in inverno) ma da alcuni mesi a questa parte ho iniziato a misurare la quantita' di acqua che introduco e la quantita' di urina che produco (e ovviamente mi peso sulla bilancia) e ho notato che da quando assumo Lyrica alla dose base posso trattenere fino a 1 litro al giorno di acqua aumentando visibilemente di peso nonostante l'attivita fisica abbastanza costante e un'attenta alimentazione da mesi e mesi priva di zuccheri raffianti, alcol, latticini e carne....
A vostro avviso mi devo preoccupare? Gli esami epatici e renali eseguiti prima di iniziare il farmaco Lyrica erano nella norma e non capisco perche' trattengo cosi tanti liquidi...
Grazie per l'attenzione e per la cortese risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

la valutazione del ricambio idrico non è semplice come Lei pensa: acqua introdotta - acqua eliminata = acqua ritenuta !!!

Le ricordo infatti che è possibile soffrire di ritenzione idrica pur assumendo meno di mezzo litro di acqua al giorno.
Ma se i conti non tornano lo si deve a quel quantitativo di acqua utilizzato nelle nostre cellule, residuo in ambiente intra- ed extracellulare, eliminato attraverso gli atti respiratori ed attraverso la cute sotto forma di sudore...


Prego.

Cordiali saluti.