Utente 172XXX
Buon giorno
Sono Massino ho 33 anni ho da 4 settimane circa un dolore all'inguine destro e precedentemente ho avuto febbre con fortissimi dolori di testa per 4 giorni .A causa di questi dolori inguinali e della paura di aver fatto sesso occasionale orale con un uomo che pero non è arrivato e durato poco (più un approccio) e per la febbre ho fatto analisi del sangue dell'hiv (a distanza da 40 giorni) dell'epatite C e un ecografia. L'hiv e l'eptatite sono uscite negativi tutti i valori del sangue compreso la Ves erano normali tranne il Tas che era a 376 inoltre dall'ecografia ci sono dei l'infonodi sull'ingune destro che mi fa male , il più grande e di 1.50 cm oltre a una piccola ernia femorale di qualche millimetro. Successivamente all'ecografia sono ritornato dal medico generico che mi ha prescritto dopo gia' sette giorni di Augumentin che avevo fatto altri sei giorni con un altro antibiotico Bactocil (non ne sono sicuro del nome) oltre che Deliflog come antifiammatorio in quanto gli ho detto che l'Aulin l'Oki non hanno funzionato per il dolore e inoltre mi ha prescritto una visita chirurgica per l'ernia in quanto lui dice che potrebbe essere questo a causare tutto.
Ho paura anche se molto medici mi hanno tranquillizzato sia per l'hiv sia del fatto che possa essere una cosa pericolosa.
Vi voglio dire che sono stato anche in terapia psicologica anni fa per problemi d'ansia legati sempre alle paura delle malattia e dell'HIV (prima di fare outing) .
Vi chiedo gentilmente di aiutarmi e darmi un consiglio sono nel panico

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
credo che il consiglio fornito dal suo medico sia più che condivisibile. La presenza di un ernia femorale documentata ecograficamente come millimetrica non deve trarre in inganno poichà l'ernia in posizione eretta e sotto stimolo tende ad aumentare di volume causando dolore. Riguardo alle sue paure sull'HIV credo le analisi effettuate debbano farla stare tranquillo. Per quanto riguarda il valore elevato del TAS si può dire che da solo, in assenza di un quadro clinico di patologie dell'apparato respiratorio, o di altre alterazioni di globuili bianchi, VES, PCR, risulta quasi privo di significato.
Per tale motivo le consiglio quindi di attendere fiducioso la visita chirurgica prescrittale.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Somaglino
32% attività
0% attualità
8% socialità
BIELLA (BI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Come dice giustamente il collega la visita chirurgica è necessaria per capire se il dolore è dovuto alla piccola ernia (cosa più probabile), oppure al linfonodo di probabile natura infiammatoria.
Per quanto riguarda il suo timore dell'HIV ha fatto il test a 40 giorni per cui può essere tranquillo, eventualmente lo potrà ripetere più avanti per avere maggiore sicurezza, se non ci sono ulteriori comportamenti a rischio.