Utente 292XXX
Buonasera dottori,
Credo di soffrire di doc omosessuale da molto tempo, circa due anni, però la situazione si sta evolvendo e vorrei capire in quale direzione:
All'interno del mio ufficio c'è un mio collega che trovo bello, insomma mi piace, non capisco se mi piace come persone e semplicemente il suo aspetto fisico o se c'è dell'altro. Detto questo stase mi sono addormentato ed ho sognato questa persona, non in chiave erotica perlomeno nella parte di sogno che ricordo! Quando mi sono svegliato avevo il pene in erezione, ma sono a qui tutto normale, normali cicli di erezione durante il sonno insomma. Non appena mi sono svegliato ho pensato di masturbarmi pensando a questo collega uomo, l'elezione era già presente e quando ho iniziato a toccare il mio membro era già eretto ed ho avvertito delle sensazioni piacevoli, credo più che altro dovute alla stimolazione e all'immagine del mio pene eretto.
Così ho continuato a masturbarmi o quanto meno a provare a farlo pensando a questa persona, avvertendo la voglia di smettere e al contempo sensazioni piacevoli a livello mentale. Non appena ho provato a spingermi oltre, ovvero a immaginare il membro di questo individuo ho avvertito immediatamente l'istinto di eiaculare. Non volevo eiaculare ma non riuscivo neanche a fermarmi così ho eiaculato! Mentre eiaculavo non volevo accadesse e c'è stata una fuoriuscita di liquido seminale davvero minima il tutto condito da una leggera ansia. Ebbene ora mi domando se questa eiaculazione è stato un tentativo del mio organismo di smorzare la mia ansia e interrompere il mio comportamento , in quanto molto simile ad un fenomeno di eiaculazione precoce, in quanto incontrollata; oppure a una masturbazione poco piacevole per la mia mancanza di accettazione! O ancora una masturbazione-test compulsiva? Non è la prima volta che mi masturbo pensando a uomini, e tutte le volte va un questa maniera senza capire se sono test o è proprio la manifestazione dell'omosessialità! Vorrei un vostro gentile riscontro! Aggiungo anche che la masturbazione pensando alle donne è sempre più distante e come provo a praticarla intervengono pensieri maschili. Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Del Signore
32% attività
8% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

credo sia il caso di rivolgersi di persona ad un Collega, che dopo una valutazione approfondita potrà rispondere alle sue domande e dissipare i suoi dubbi.

Nel suo caso consultare internet per comprendere la sua condizione di disagio può essere dannoso, nel senso di creare ancora più confusione.






[#2] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"Ebbene ora mi domando se questa eiaculazione è stato un tentativo del mio organismo di smorzare la mia ansia e interrompere il mio comportamento , in quanto molto simile ad un fenomeno di eiaculazione precoce, in quanto incontrollata; oppure a una masturbazione poco piacevole per la mia mancanza di accettazione! O ancora una masturbazione-test compulsiva?"


Gentile Utente,

se sta male da due anni, è il caso davvero di farsi vedere da uno psicologo psicoterapeuta esperto nel trattamento dei disturbi d'ansia.
Per rispondere al Suo quesito, tenga presente che ansia e sessualità non vanno mica d'accordo e quindi è molto probabile che l'eiaculazione ("precoce") sia stata appunto "precoce" per via dell'ansia.
La domanda che pone però fa parte del problema stesso, perchè se Lei non fosse ansioso non si porrebbe tutti questi dubbi.
La cura mi pare debba essere impostata sul trattamento dell'ansia e del DOC. Ha già fatto una valutazione o è una diagnosi cui è giunto autonomamente?
[#3] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
È una diagnosi alla quale sono giunto da solo...ma ovviamente non sono certo neanche di questo non essendo un medico...sin da quando sono piccolo ho avuto strani comportamenti già dall'età di sei anni soffrii di un tic che consisteva nello scuotere la testa, poi paura del buio, ripetizione di bestemmie nella mia testa, tutta una serie di riti prima di coricarmi, poi paura di avere un tumore, poi dolori alla nuca molto forti, poi fobia del vomito e paura di vomitare continuamente sino a mettermi le mani in gola da solo e potrei elencarne altri... Ho deciso di scrivere nuovamente perché ho provato a masturbarmi davanti alla foto di un uomo molto bello, l'ho fatto perché ne avevo voglia, non so se perché me lo suggerisse la mia testa...risultato zero erezione ma dopo uno, due movimenti con la mano istinto di eiaculare molto forte! Che io sappia l'eiaculazione è legata al piacere, perciò non vedo come possa non essere omosessuale...ma io non lo voglio, non voglio...non voglio masturbarmi pensando a un uomo ma finisco sempre per farlo...ho letto su un sito che gli omosessuali che non si accettano cercano di reprimere la loro voglia di masturbarsi pensando a un uomo proprio perché non si accettano...mi sembra di rientrare pienamente in questa categoria...a volte mi dico che mi viene da farlo proprio perché ho letto questa roba...visto che anni fa non mi passava neanche per l'anticamera del cervello e adoravo masturbarmi pensando alle donne e i dubbi non c'erano mentre le erezioni e il piacere si...mi sembra impossibile che tutto ciò sia scomparso...ma pare sia cosi
[#4] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

quello che descrive potrebbe essere compatibile con un disturbo d'ansia: per questa ragione Le ho suggerito di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta della Sua zona.

S'informi presso il consultorio o in qualunque ospedale della Sua zona, Le sarà molto utile per uscire da questa difficoltà che sembra una vera ossessione.

Cordiali saluti,