Utente 166XXX
Buongiornno ho 38 e sono affetta da Sindrome di Sjogren, steatosi epatica e fibromialgia. Da tanti anni, già da prima che mi diagnosticassero nel 2008 la Sjogren avevo qualche linfonodo reattivo del collo ingrossati. Con il passare degli anni è aumentato il numero di quelli ingrossati e anche come dimensione. Ad oggi sul collo li ho un po ovunque. A seguito di uno dei soliti controlli semestrali dei linfonodi al collo per scrupolo il radiologo visto l'aumentare di numero, decise di controllare anche le ascelle e l'inguine. Ahimè ne ha trovati parecchi di reattivi e ingrossati, Nelle ascelle il più piccolo è di quasi 4 cm e quasi 3 cm nella zona inguinale. Oltre a questo problemino riscontrato, sono parecchi mesi e in particolar modo gli ultimi 2, che durante la notte ho una sudorazione eccessiva localizzata soprattutto su:testa, collo, ascelle e petto. A volte inumidisco la maglia, a volte anche il pigiama e un paio di volte persino il letto! Sono comparsi già da un po anche attacchi di prurito di notte o di giorno e possono essere localizzati nella stessa parte della sudorazione o generalizzati a tutto il corpo. L'astenia che già un po ho per via dell'a sjogren, sta aumentando di giorno in giorno e non so se sia colpa solo di quella,mal di testa, vertiggini, nausea,tachicardia, tosse persistente che va peggiorando (in accertamento per possibile interstiziopatia polmonare secondaria alla patologia. Ai primi di dicembre sono caduta dalla scale di casa, senza rendermene conto in men che non si dica mi sono ritrovata a terra con la conseguente infrazione tibiotarsica con piccolo distacco parcellare e una TVP al polpaccio dopo qualche giorno. I primi 20 gg ho fatto punture di arixtra 7,5 una volta al di, ora dal 28 sto eseguendo un'embricazione con arixtra al mattino e cumadin al pomeriggio. Segnalo anche questo evento per capire se tutta queste serie di sintomatologie che si susseguono possono essere tra loro collegate anche se apparentemente possono sembrare ognuna a se.. di seguito inserisco un po di esami fatti negli ultimi giorni.

EMOCROMO
piastrine 258
globuli bianchi 4.24
globuli rossi 4.45
emoglobina 12.9
ematocrito 40.2
volume cell medio 90.3
contenuto cell medio hb 29.1
concentrazione cell media 32.2
ampiezza media distrib. g.r 32.2
volume medio piastrinico 8.0
emazie ipocromiche 3.4*

FORMULA LEUCOCOTARIA
%granulociti neutrofili 59
granulociti neutrofili 250
% linfociti 32
n.linfociti 1.36
% monociti 8
n. monociti 0.34
%granulociti eosonofili 1
n. granulociti eosinofili 0.04
%granulociti basofili 0
n. granulociti basofili 0.00

VES 75*

glicemia 107
fosfatasi alcalina 88
ast 18
alt 25
lattico deidrogenasi 318 (in agosto era 274)
ferritina 2.11
proteina c reattiva 0.38
tsh 5.60*
st4 libero 1.1

Ecografia:
sono stati evidenziate delle nodulazioni ipoecogene sia a dx che a sx su 1/3 del lobo superiore. A sx di circa 3 mm , a dx 2 areoli un po piu piccole.

Qualcuno mi può dire cosa ne pensa in merito?
Cordiali saluti.










[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, varrebbe forse la pena di verificare se alla S. di Sjogren si associa qualche altro problema.
La sudorazione notturna potrebbe essere sostenuta da una Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno: le risulta di russare nel sonno e di presentare episodi di Apnea? (coinvolga i famigliari nel rispondere a questo quesito).
Cefalea e Vertigini potrebbero essere legate ad una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandiboilare , di cui costituiscono sintomatologia di accompagnamento molto frequente.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Eventualmente mi faccia sapere
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gento.mo Dr Bernkopf,
in effetti a quanto dice mio marito io la notte temdo a russare anche se abbiamo sempre dato colpa alla secchezza di naso e gola eal setto nasale deviato.
Il mio stato dentale è piuttosto precario per via del prolungato periodo di assunzione di cortisonici e quant'altro e soprattutto per colpa della salivazione spesso scarsa o quando presente sembra quasi "acida". Questo mi ha causato diverse carie e problemi vari alle gengive con conseguente perdita anche di denti gia curati..purtroppo per colpa del lavoro precario e ora del tutto perso economicamente non mi è mai stato possibile affrontare la questione denti in maniera decisa e risolutiva pertanto ora la situazione è alquanto degenerata causando spesso dolori ai condili..a volte scattano facendo un bruttissimo rumore e causando un dolore intenso. La Sjogren e la fibromialgia con i loro stati infiammatori causai restanti problemi anche alla bocca.
Cosa mi consiglia di fare.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, la sua risposta rinforza la mia ipotesi. Sarebbe il caso che lei si rivolgesse anche ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e di disturbi respiratori nel sonno.
Dia un’occhiata agli articoli linkati qui sotto, e veda se il suo caso può rientrare nella problematica descritta. Sono scritti per lo più in chiave pediatrica, ma la problematica esposta è molto simile anche nell’adulto.
Cordiali saluti ed auguri.
www.studiober.com/pdf/Tosse_Medico_Pediatra.pdf

www.studiober.com/pdf/Respirazione_Orale_e_Malocclusione.pdf
(attendere con pazienza quando si vuole aprire il link: è molto pesante)