Utente 333XXX
Caro dottore,

la situazione che sto vivendo e' assai difficile. Mi spiego: ho visitato parecchi dermatologi che non sono in grado di trovare un consenso sulla diagnosi del mio problema. Alcuni mi dicono dermatite seborroica, altri invece alopecia areata. Il primo sintomo era il diradamento significativo dei peli delle sopracciglia (abbastanza diffuso e relativamente uguale), al che mi dissero dermatite seborroica. Questo nonostante non avessi rossore, bruciore, prurito o desquamazione (poco o nulla a dire il vero). Ho applicato creme e pomate a base di ketoconazolo e il problema sembrava risolto e visto che ho i capelli grassi me li lavo con un shampo anch'esso a base di ketoconazolo. Man mano la caduta si fece sempre minore e la ricrescita e' stata ottima. Dopo un po' il problema e' riapparso (ancora sopracciglia che cadono). Ancora pomate e via dicendo, ma nel frattempo iniziano a cadere i miei peli pubici e ascellari. Vado da un altro dermatologo (anzi 2) e mi dicono ''alopecia areata''. Pero', la caduta dei peli e' abbastanza diffusa e irregolare, cioe' non ci sono chiazze tipiche dell'AA e da quanto visto su internet ci sono poche chance che si tratti di un alopecia areata incognita. I miei capelli sono tuttora belli e folti e non presentano chiazze o caduta alcune. Di cosa si potrebbe trattare nel caso mio? Dermatite? Alopecia? Squilibrio ormonale (l'anno scorso ho subito 2 ciclio di chemio per via di un tumore testicolare)? Mi serve solo la sua opinione. Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le PZ
si tratta di 2 malattie completamente diverse e che hanno anche una obiettività diversa , non fosse altro per gli aspetti dermatitici ,infiammatori,che ci sono in una e non nell'altra.
Possono coesistere , ma confonderle e' un po' come chiedersi se un frutto che si osserva sia ....una pera o una banana!
Direi di farsi meglio rivalutare.
cordialità