Utente 263XXX
Ho effettuato questa mattina una visita allergologica con successivamente un prick test (14) da cui è risultato un'allergia alle graminacee e pertanto oltre ad una terapia immediata per alleviare i sintomi, devo procedere con il vaccino.

Siccome sono stato visitato presso una struttura pubblica abbastanza in fretta e in furia e la dottoressa non mi ha permesso di finire a dire tutti i miei sintomi non ho detto che i fastidi (bruciore naso, occhi e lacrimazione) li avverto principalmente in luoghi chiusi, trovando qualche beneficio andando all'aria aperta.

La domanda è questa: è possibile che questa tipologia di allergia si manifesti principalmente in luoghi chiusi?

Non vorrei che all'interno di prick test non erano inclusi gli allergeni per gli acari della polvere, a cui, visti i sintomi, credevo di essere allergico.

Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il Suo dubbio è legittimo: per definizione nella malattia allergica le manifestazioni cliniche seguono l'esposizione all'allergene.
Ad ogni modo la collega dovrebbe avere certificato il risultato delle prove cutanee, specificando gli allergeni testati.
Pertanto La invito a controllare ed eventualmente a ripetere la valutazione allergologica.
Saluti,