Utente 548XXX
pochi giorni fa, mi sono accorta di un neo sospetto dietro la schiena, che non mi dava fastidi ma e' stato notato da mio marito per il colore molto strano. abbiamo fatto una foto e in effetti anche a mio parere poteva impensierire. ho letto moltissimo sul melanoma, qui e altrove. nonostante i margini siano regolari il colore bluastro con pigmentazioni sparse e non omogenee di colore nero mi ha dato molto da pensare. ieri ho effettuato una visita dermatologica. ho riferito che il nevo fino a meta' dicembre non lo avevo poiche' ho effettuato terapie alla schiena ed il fisioterapista si sarebbe certamente accorto di una tale anomalia in un neo. non so se e' una formazione nuova o un una modificazione di un neo preesistente ma normale.
anche solo da un esame visivo il dermatologo mi ha detto che era da togliere con urgenza. utilizzato il dermoscopio ha confermato la necessita' di toglierlo immediatamente. la prossima settimana mi ha dato certezza che verra' tolto da un chirurgo dermatologo.
a mia domanda esplicita se fosse un melanoma mi ha detto di non poter rispondere ma ha aggiunto che se lo fosse lo abbiamo preso in tempi date le dimensioni, di circa 3 mm x 2,8.
non mi ha lasciato diagnosi scritta ma l'urgenza di toglierlo con la massima celerita' xche' i segnali di pericolosita' vi erano, evidentemente anche solo ad occhio nudo e confermati col dermoscopio.
avrei alcune domande da porre agli esperti
- i tempi tecnici di una biopsia quali sono, esclusi quelli dovuti all'attesa x la mole di lavoro o il numero degli addetti? ipotizzando ci fosse solo un istologico da effettuare, il tecnico quanto ci mette? :-):-)
- nel caso fosse necessario togliere il sentinella, e' d'uso farlo prima dell'allargamento dei margini oppure no?
- avrei bisogno di sapere, in via orientativa, quanti giorni di riposo medico si necessita x togliere un nevo come il mio, quanti per un allargamento dei margini, ovviamente se l'istologico fosse positivo.
- quali sono le tempistiche raccomandate. del tipo dopo quanti gg dall'aver tolto il nevo si deve fare un eventuale sentinella, o allargamento, e in ultimo se necessario togliere tutti i linfonodi interessati?
- devo portarmi avanti con le varie ipotesi per cercare di ipotizzare i tempi, per me fondamentali x motivi di lavoro. ho bisogno di sapere, nei limiti delle non ipotizzabili variabili, come organizzare i miei impegni, se prenderli, se interromperli, se riesco a gestire la cosa.
- ultima domanda: nel caso si dovessero togliere il sentinella e/o i linfonodi in toto, la cosa e' rimndabile di qualche tempo o si puo' decidere di attendere? cosa comporta attendere, rimandare significa peggiorare le cose?
grazie della cortese attenzione...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Non le pare di anticipare un po' troppo i tempi ed in senso negativo?
Provveda anzitutto a togliere questo neo se così indicato dal dermatologo in breve tempo: magari si tratta di una situazione benigna e tutto sarà risolto.
Non mi pare corretto e utile per lei fare un escursus di tutte le negatività possibili in merito ad una vicenda ancora da diagnosticare
Le indico un link personale di approfondimento
www.epiluminescenza.com
E le raccomando serenità
Saluti a Lei.
[#2] dopo  
Utente 548XXX

Iscritto dal 2008
grazie della cortese risposta, aggiornero' allora al momento :-)
[#3] dopo  
Utente 548XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimo,
e' arrivato l'esito dell'istologico:
nevo blu a cellule dentritiche, margini di resezione indenni.

puo' spiegarmi se devo preoccuparmi o meno?
grazie
[#4] dopo  
Utente 548XXX

Iscritto dal 2008
dendritiche, errore di battitura