Utente 324XXX
Buongiorno ho 44 anni e il mio problema è una glossite che mi ha diagnosticato il mio medico di base che è due mesi che mi perseguita.
La mia lingua inizia ad essere biancastra da metà circa ed è sempre più rovinata e bianca verso l’interno dove si notano anche delle piccole escrescense rosse in rilievo.
Alla mattina a volte ho quel tipico sapore metallico in bocca e il gusto degli alimenti a volte è un po’ alterato.
E’ iniziato tutto 2 mesi fa all’improvviso con una forte infiammazione della lingua che si era ricoperta di afte sulla punta poi pian piano sono guarito dalle afte ma mi è rimasta questa glossite.
Soffro da anni di incontinenza del cardias che in alcuni periodi dell’anno mi provoca una lieve esofagite che curo con lanzoprazolo non so se possa influire sulla glossite ma comunque non mi era mai capitata una cosa simile.
Sono un po’ preoccupato perché è 2 mesi che sono in questo stato e non mi passa, mi sapete dare un parere e a chi devo rivolgermi per una visita specialistica: dermatologo, otorino, gastroenterologo ??
Chi è lo specialista nel caso di problemi della lingua e che esami mi consigliate di fare ??
Su consiglio del medico ho fatto le analisi che riporto sotto e che gli farò vedere in settimana.

EMOCROMO E FORMULA LEUCOCITARIA
globuli rossi RBC 5.28 1012/L 4.2 - 6.0
emoglobina HB 15.8 g/dl 13 - 17
ematocrito Ht 45.6 % 37 - 54
vol.corpuscolare medio MCV 86.4 fl 77 - 98
Hb corpuscolare media MCH 29.9 pg 27 - 34
conc.Hb corpus. media MCHC 34.6 g/dl 32 - 38
globuli bianchi WBC 7200 106/L 4000 - 11000
neutrofili 51.1 % 37 - 72
eosinofili 2.2 % 0 - 6
basofili 0.3 % 0 - 1
linfociti 38.9 % 20 - 50
monociti 7.5 % 0 - 14

PIASTRINE 220000 106/L 140000 – 400000
S-FERRO 104 ug/dl 70 - 170
S-FERRITINA 116.9 ng/ml 25 - 380
GLUCOSIO 94 (5.22) 70 – 100 (3.89 - 5.55)
S-CREATININA * 1.5 mg/dl 0.7 - 1.4
S-TRIGLICERIDI 67 mg/dl (0.76 mmol/L) <160 (<1.81)

S-COLESTEROLO TOTALE 178 mg/dl 140 – 240
Valori desiderati:
< 200 mg/dl

AST (S-GOT) 28 U/L 8 - 40
ALT (S-GPT) 18 U/L < 41
S-GAMMA GT 20 U/L < 55

S-Ag PROSTATICO SPECIFICO (PSA) 1.17 ug/L 0 - 4
Met. Immunoenzimatico

VITAMINA B12 436 pg/ml [ 200 - 910 ]
Metodo: Chemiluminescenza

FOLATI 9,0 ng/ml [ > 2,5 ]
Metodo: Chemiluminescenza


ESAME URINE
colore giallo paglierino
aspetto limpido
peso specifico 1.012 Kg/L 1.005 - 1.035
pH urinario 5.5 4.5 - 8.0
glucosio assente mg/dL assente
proteine assenti mg/dL 0 - 20
emoglobina assente mg/dL assente
corpi chetonici assenti mg/dL assenti
bilirubina assente mg/dL assente
urobilinogeno <0.2 mg/dL < 0.2
nitriti assenti assenti
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
normalmente lo stomatologo ( dentista ) esperto è in grado di dare delle semplici indicazioni atte a valutare i miglioramenti.
ovviamente la valutazione clinica ( visione diretta ) in questo tipo di patologie è fondamentale per una corretta diagnosi come l'anamnesi ( e sappiamo dell'incontinenza del cardias che può influire ) la conoscenza delle abitudini alimentari ( eliminare alcool e cibi piccanti oltre a caffè e thè ) e dei farmaci regolarmente assunti. un'inidicazione semplice ma utile, può essere di spazzolare regolarmente la lingua e tenerla pulita
purtroppo sono queste patologie molto fastidiose a storia clinica solitamente lunga che richiede pazienza.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la malattia da reflusso gastro-estrofageo può presentare anche manifestazioni a livello della mucosa di rivestimento del cavo orale e della lingua come sensazione di bocca urente, afte, alterazione del gusto, come ci ha raccontato,ma anche alitosi, oltre ad altre manifestazioni di origine infettiva come per esempio una Candidosi.

Di solito la remissione della patologia gastrica automaticamente porta alla risoluzione dei sintomi orali: vi è da dire però che spesso la terapia mirata per i problemi gastrici può per esempio ridurre la produzione di saliva, soprattutto l'uso di inibitori della pompa protonica come il lansoprazolo e simili, con conseguente ridotta lubrificazione e detersione della mucosa orale e quindi possibile presentazione delle manifestazioni elencate sopra.

Le figure specialistiche di riferimento sono il gastroenterologo, l'odontoiatra espertoo di patologia orale, il dermatologo.

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Vi ringrazio delle risposte e presto prenoterò una visita con il mio odontoiatra di fiducia.
L'unica cosa che mi lascia un po' perplesso è che il problema del cardias ce l'ho da anni ma è la prima volta che mi capita una cosa del genere.
Riguardo i cibi che vengono elencati (alcool e cibi piccanti oltre a caffè e thè) sono da eliminare per sempre oppure per un periodo per vedere se la glossite si risolve ?
Dalle analisi che ho postato non ci sono elementi che possono far capire la natura del problema ?
Grazie ancora e saluti.