Utente 139XXX
Buonasera a tutti i gentili dottori.

E' da ormai diversi mesi, che in modo ciclico, mi ritrovo da un giorno all'altro la lingua macchiata di marrone, di solito sulla zona superiore laterale (su entrambi i lati), e, più in profondità, in zona centrale... (dalle immagini che ho trovato su internet sembra compatibile con la lingua nigra villosa).

Spazzolando la lingua con insistenza con lo spazzolino riesco a pulirla tutte le volte... ma... passato qualche giorno o addirittura anche parecchi e parecchi giorni... ritorna inesorabile...

Inoltre, cosa mai successa prima di questi ultimi mesi, ho un dente in particolare (incisivo superiore destro), che si macchia progressivamente... ho già provato a lavarlo e pulirlo con successo (sempre con molta insistenza), ma niente da fare... col trascorrere dei giorni le macchiette sopra questo dente si riformano. Inoltre sto notando che queste macchie marroni si stanno insinuando anche tra dente e dente, anche in altri denti.

Ho smesso di fumare circa 3 anni fa ormai... fumo piuttosto pesantamente la sigaretta elettronica...bevo pochi caffè (uno al giorno di media, forse meno), e mi lavo i denti da una a tre volte al giorno...

in parole povere, informandomi in siti di medicina online, ho gli stessi sintomi di qualcuno che assume o comunque usa pesantemente colluttori alla clorexidina... pur non utilizzandone... e queste due cose (lingua nigra e dente che si macchia progressivamente), mi sembrano verosimilmente collegate...

Uso raramente un colluttorio, tale Listerine Coolmint che ha i seguenti ingredienti: Acqua,alcool,sorbitolo,poloxamer 407,benzoic acid,sodium saccharin,eucalyptol,aroma,methyl salicylate,thymol,menthol,sodium benzoate,CL 42053. Ma molto raramente... in media... boh.. una volta a settimana? una volta ogni due?

Poi come dentifricio uso il seguente: pasta del capitano antitartaro. Contenente: floruro di sodio,monofluorofosfato di sodio.

Quello che mi dà sospetto è la sigretta elettronica, perchè è l'unica cosa di cui """abuso""" (fumavo da uno a due pacchetti al giorno, quindi per compensare la mancanza delle sigarette, devo necessariamente "svapare" molto).

Ricordo che i liquidi che svapo (peraltro fatti in casa) contengono glicole Propilenico, glicerolo, nicotina liquida, e aromi alimentari. (il glicole e il glicerolo in qualità farmaceutica comprate da farmacia).

Siccome la situazione mi sta cominciando a preoccupare (più che altro perchè questa benedetta lingua nera e queste macchie sul dente e ora sui denti continuano a tornare da mesi), cosa diamine potrebbe essere?

Vale la pena indagare o non è pericolosa sta cosa?

Grazie anticipate.
[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere un banale battere cromogeno, un actinomicete, presente in bocca.
Si tratta in questo caso di una innocua pigmentazione, brutta ma innocua.
La presenza massiccia di tale battere si attua a scapito dei più comuni batteri responsabili della carie dentale, che verrebbe così un pò inibita dalla presenza del cromogeno.
Una sorta di "effetto collaterale" non negativo.

Ne discuta con un dentista.
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Salve Formentelli, grazie della gentile risposta :)

E come ha fatto a instaurarsi così stabilmente sto batterio cromogeno e a "colonizzarmi" la bocca? :D

Comunque se spazzolo regolarmente anche la lingua con lo spazzolino riesco a mantenere la colorazione della lingua abbastanza rosa... (o al massimo a distanza di ore e ore mi diventa leggermente marroncina)

L'unica cosa che mi fa venire dubbi sono i liquidi della sigaretta elettronica, perchè me li faccio in casa, e uso sempre gli stessi contenitori...

Ogni tanto questi contenitori li lavo e li sterilizzo con l'amuchina (soprattutto il contenitore dove tengo il liquido già diluito con la nicotina liquida e pronto allo svapo), però non so se possa essere plausibile l'ipotesi che in questi contenitori di plastica (soprattutto in quelli piccoli che uso per ricaricare la sigaretta elettronica, che lavo meno) si possano formare delle coltivazioni batteriche che poi inalo tramite lo svaping e che vanno di conseguenza a colonizzarmi la bocca...

Potrebbe essere anche qualche altro batterio-virus, magari preso tramite rapporti sessuali orali con le donne? es. papilloma virus o altro...

c'è un modo per analizzare di cosa si tratta? (es. raccogliendo dei campioni da analizzare in laboratorio ecc).

Grazie ancora.