Utente
buongiorno dottori, sono un ragazzo di diciannove anni. Circa la scorsa settimana mi sentivo strano con dolori muscolari, mal di testa e sintomi di febbre, la notte successiva sono stato poco bene con un' eruttazione strana e nausea ho preso subito una biochetasi, che poi mi ha subito fatto vomitare tutta la notte, mi son deciso di andare alla guardia medica del mio paese dove mi hanno detto si trattava di una gastrite e mi hanno dato da prendere del bicarbonato con un po' di limone e dopo uno sciroppo per la gastrite, ho preso il bicarbonato e mi ha stimolato altro vomito, crampi addominali e nausea, mi sono recato dal mio medico di base che mi ha consigliato di fare una puntura di plasil come antivomito, dopo averla fatta il vomito ha continuato, per poi calmarsi sempre il mio medico di base mi ha consigliato di fare delle flebo di fisiologica con TAD e plasil insieme per tre giorni, tutto questo senza mangiare nulla di elaborato e bevendo poca acqua, ho mangiato solo pastina in bianco, durante questo periodo ho avuto molta stitichezza e avevo tipo un blocco che mi ha portato a provare diverse cose durante i giorni, un giorno ho preso della crusca quindi per integrare fibre, fermenti lattici tutti i giorni uno al giorno Imoflora caramelle masticabili, comunque durante il ciclo delle flebo il vomito è passato e mi sentivo molto meglio, per la stitichezza ho risolto con un metodo antico ovvero un clistere di acqua tiepida e olio d'oliva che mi ha dato sollievo, questa notte ho avuto gli stessi sintomi dell 'eruttazione e subito dopo il vomito, ho vomitato molto e stamane il medico delle guardia medica mi ha fatto una puntura di plasil che comunque mi ha fatto vomitare, e dopo averlo chiamato e spiegata la situazione mi ha consigliato di andare in ospedale, dove mi hanno fatto un'altra flebo di plasil per calmare il vomito e la sensazione di nausea, un prelievo del sangue e dopo una visita nel reparto malattie infettiva dove mi hanno diagnosticato una gastrite da stress e nelle analisi i globuli rossi molto alti rispetto al normale, premetto che sono portatore di anemia mediterranea dalla nascita, ma il dottore del reparto mi disse che i globuli gli sembravano troppo alti. Adesso io mi chiedo, potrebbe essere tutto ciò collegato al fatto che il mese scorso ho subito un intervento per togliere dei condilomi anali e in qualche modo ha influenzato ? sono molto preoccupato, mi hanno consigliato di fare una gastroscopia e una colonscopia, e per adesso di prendere il plasil al bisogno e una fisiologica per riidratarmi e magari una polase. voi cosa mi consigliate ?
Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quale diagnosi è stata ipotizzata?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
salve dottore grazie, non mi hanno dato una diagnosi certa mi hanno detto che potrebbe essere una gastrite da stress, o forse virus e mi hanno consigliato di fare una gastroscopia ed una colonscopia.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per quanto scrive,
appare un quadro assai confuso,
ad es. non vi sarebbe indicazione ad esami endoscopici per una virosi!

Il consiglio migliore che posso darle
è quello di farsi innanzitutto visitare
da un bravo e competente gastroenterologo della sua zona.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
grazie dottore, quello che volevo capire io è se il mio caso precedente di condiloma anale, poteva in qualche modo aver provocato questo colpendo ad esempio il colon, ma non essendo esperto in maniera chiedo a lei.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No, si tranquillizzi,
il condiloma non ha ruolosui sintomi descritti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
grazie mille dottore, allora prenoto una visita da un gastroenterologo in zona e le faccio sapere.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perfetto.

Saluti cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, ho fatto la visita dal gastroenterologo, mi ha consigliato di fare un'esame del sangue per vedere se potrei essere celiaco ed un'eventuale esame con la saliva per controllare se c'è una predisposizione alla celiachia, (in famiglia ci sono altri celiaci) mi ha sconsigliato di fare una colonscopia ed una gastroscopia perchè le sembrava esagerato, piuttosto mi ha detto di fare un'ecografia dell'addome superiore. Oltre a questo mi ha dato da prendere per un mese Antra come protezione, Enterolactis bustine duo fermenti lattici tutti i giorni per quindici giorni, e anche clafed compresse da prendere ai pasti principali. Prossima settimana andrò a fare il test della celiachia, cosa ne pensa ?

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Segua il percorso concordato con il suo specialistico e,
se vorrà,
ci aggiorni pure.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
salve dottore,
ho effettuato l'esame del sangue per la celiachia ed è risultato al 90% negativo, il gastroenterologo mi consigliava di fare anche un esame con tampone per verificare se c'è la possibilità di diventare celiaco.
ci tengo a riaggiornarla perchè da un po' di tempo mi vedo dei puntini rossi sulla lingua ma non ho mai dato molta importanza a questo, adesso mi viene da pensare e da quando ci penso ho smesso di vivere normalmente che possa essere Hiv. Da quando ho iniziato a pensarlo non vivo più serenamente, in passato ho avuto rapporti a rischio. Mi preoccupa perchè magari queste cose siano collegate all'hiv.
cosa mi consiglia ?
grazie

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non penso all'HIV,
ma non comprendo cosa significhi
<<90% negativo, il gastroenterologo mi consigliava di fare anche un esame con tampone per verificare se c'è la possibilità di diventare celiaco.>>
nè di quali esami si tratti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it