Utente 349XXX
Buongiorno,

affronto da alcuni anni problemi di eiaculazione precoce associato ad uno scarso piacere nell'eiaculare. Il problema si concentra in alcuni periodi ed al tipo di rapporto (ad esempio non ne soffro mai in caso di rapporto orale o molto poco in caso di masturbazione). il problema non esiste quasi mai nel caso di un secondo rapporto immediato (nell'arco delle 5-6 successive), oppure avendo un rapporto appena sveglio.

Ho avuto i primi sintomi qualche anno fa a seguito di una infezione della prostata curata con antibiotici e serenoa. I risultati sono stati molto buoni nel breve ma il problema è tornato con il tempo. Ulteriori analisi della prostata manifestavano cmq una irritazione.
Qualche anno fa avevo individuato un'allergia ad alcuni cibi e, non assumendoli più, avevo riscontrato benefici anche in termini di eiaculazione.
In altri periodi avevo tratto giovamento dal bere the kombucha.

Vorrei chiedere se secondo voi il problema sia di natura organica o psicologica (premetto che non ho problemi di fertilità avendo 3 figli).

Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che,nel corso degli anni,si sia autocondizionato...La sintomatologia,sfumata e diversificata in relazione a modi,tempi e tipologie delle eccitazioni sessuali,deve indurre a virare verso un ottimismo che,nel tempo,sarà giustificato dalla scomparsa della stessa.Cordialità.