Utente 193XXX
Buongiorno, da diverse settimane ho un problema in bocca. Questa infatti risulta essere sempre bianca(lingua compresa), maleodorante nonostante l'utilizzo di dentifricio e colluttorio, asciutta/allappata e la pelle all'interno è tutta "rotta". Ho notato inoltre che la bocca (dentro) è piena di punti bianchi sottopelle .
Sapevo che l'odore poteva venire anche dallo stomaco, ma così mi sembra troppo.
Anche perché lo stesso problema l'ho avuto, e lo sto avendo al pene. Era partito come un punto rosso sul tronco e poi si è sviluppato il rossore x metà glande e metà asta. Anche li non penso mi sia ancora passata nonostante abbia già fatto cure con tutti i funghicida possibili in diverse soluzioni. Il rossore era sparito con l'utilizzo del pevisone, anche se questi punti bianchi (simili a caplelletti di spillo) sono rimasti. Anche in questo caso la pelle tende al biancastro e l'odore è sgradevole.
Non tornerò dal mio medico per farmi prescrivere altri funghicida, però ho l'appuntamento col dermatologo a metà agosto. Nel frattempo vorrei sentire diversi pareri. Grazie per la disponibilità
[#1] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
ritengo utile la visita dermatologica che lei ha programmato.
Lei parla di aspetti clinici della sua patologia al cavo orale e alla mucosa del pene, ma anche al tronco.
Al tronco le manifestazioni cliniche sono rosse, mi sembra di aver capito.
Lei parla di odore sgradevole, ma non riferisce se esiste una sintomatologia associata (come il prurito, bruciore..). Forse non c'è?
L'obiettività clinica sarà di grande aiuto ed è corretto non utilizzi più antimicotici fino alla visita, in modo tale che se lo specialista riterrà che il quadro clinico richieda un esame microscopico diretto e un esame colturale con prelievo dalle manifestazioni cutanee, non vi siano interferenze causate dalle cure effettuate fino a quel giorno.
Il Pevisone è l'associazione di un antimicotico con cortisone.
E' molto utile che non lo usi prima della visita dermatologica, anche perché, qualora invece l'aspetto clinico delle manifestazioni non fosse chiaro e richiedesse una biopsia, è preferibile che non venga usata nei giorni precedenti uno steroide, che modifica l'aspetto della cute da studiare.

Il quadro clinico da lei descritto, piuttosto polimorfo, inoltre va contestualizzato con la sua storia clinica, quale la familiarità per malattie cutanee, e le sue condizioni generale (diabete, patologie immunologiche...).
Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Salve, il rossore si manifesta sulla metà inferiore del glande e a macchie occasionalmente sul tronco. Occasionalmente perché non sempre sono presenti nonostante faccia la stessa vita. Anche per l'odore avevo letto che di solito è legata alla perdita di liquido, che però io non ho mai trovato. Piuttosto mi trovo spesso "sudato" e a volte provoca la sensazione di solletico. Forse è per quello il rossore ? Per quanto riguarda i punti bianchi non sono proprio dei veri puntini, non saprei davvero come descriverli. Sembrano delle bolle, tipo delle cellule semi sporgenti, e li la pelle è bianca. Sia sul tronco sia in bocca.
Grazie, saluti.