Utente 363XXX
Buongiorno
sto assumendo isotretinoina e finasteride a dosi molto basse. la prima 30 mg a settimana (dosaggio "cosmetico") la seconda 3 mg a settimana. Ovviamente sono seguito da un dermatologo. La mia domanda è, nel caso in cui mettessi in cinta la mia compagna, quali rischi potrebbero esserci per il feto (teratogenicità ecc.)
A quanto ho capito nessun rischio o meglio nessuno in più di quelli legati ad una gravidanza "normale".
Attendo comunque un Vostro cortese riscontro. Vi ringrazio in anticipo per la Vostra cortesia e disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Anzitutto non comprendo che tipo di dosaggi resti a facendo: non esistono dosi cosmetiche per un farmaco di questo genere!
Per la seconda domanda sicuramente un farmaco altamente teratogeno quindi non può essere assunto senza una copertura anticoncezionale, senza aver firmato consenso informato assai dettagliato, e senza esami sierologici specifici test di gravidanza sierologico.
Pessimi saluti.
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Egregio dottore
Mi pare che la sua risposta francamente si commenti da sola
Non perdo tempo nemmeno a ricambiarle pessimi saluti perché non concludo più in questo modo le mie missive oramai dai tempi delle medie.
Chiederei pertanto cortesemente, se possibile, un parere rispetto al quesito che ripropongo, per maggior chiarezza.
Premesso che sono un uomo e non una donna e che il dosaggio che assumo di isotretinoina non è oggetto di domanda, vorrei sapere se in quanto appunto UOMO che assume finasteride ed isotretinoina, sussista o meno un rischio per il feto in caso di gravidanza della mia compagna.
Vi ringrazio per la vostra attenzione e resto in attesa, se possibile, di cortese riscontro.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Purtroppo la correzione automatica delle tastiere dei tablet (a me in migliaia di consulti fatti è capitato rarissimamente) fa questi pessimi errori. Di sicuro non era mia intenzione usare termini inappropriati, fra l'altro non controllati (mio malgrado);

Chiedendo venia per l'accaduto e nella ben speranza che lei ben comprenda il misunderstnding torno a chiarirle:

In un uomo NON vi è rischio teratogenicità trasmessa alla donna per farmaci assunti personalmente.

Questo spero sia chiaro.

Per il resto, pur non essendo oggetto di domanda deve comprendere che i commenti pur non vincolanti su incongruenze mediche debbono per noi essere oggetto di valutazione poiché questo non è un consulto privato ma un forum pubblico ove tutti possono leggere.

Carissimi (e non certo pessimi) saluti a lei!
[#4] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Egregio Dottore
La ringrazio per la sua risposta e la saluto cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti a Lei.