Utente 333XXX
Salve dottore, le scrivo per sottoporle un problema che credo sia importante visto la gravidanza della mia compagna, e la cosa mi preoccupa ancora di più in virtù del fatto che lunedi 17 lei eseguirà un amniocentesi, e non vorrei questo mio problema possa creare problemi a lei o a nostro figlio. Le spiego: sono un paio di mesi che sono presenti sull'asta del pene come delle punticce nn molto grandi, alcune le ho schiacciate ed è uscito del pus e sangue, credendo fossero dei banali brufoli non ho dato molto peso alla cosa. Ora sul pene mi sn rimasti come dei puntini bianchi, ma è da qualche giorno che sul pube mi sono uscite le stesse punticce, anche un pò più grandi, e così ho deciso di farmi visitare da un dermatologo che mi ha diagnosticato dei molluschi contagiosi. Non ho avuto il tempo di fare a lui domande più dettagliate, ma ora la mia compagna crede che l'abbia tradita e che abbia contratto l'infezione in questo modo. Da premettere che mi sono rasato spesso in quelle zone (senza prima disinfettarmi), ed è successo che a volte mi sia tagliato e magari dopo un pò abbia avuto dei rapporti anche anali. Cè da dire che in casa i figli della mia compagna hanno avuto in passato, circa un 3 anni fà, dei molluschi contagiosi su altre zone del corpo che sono stati estirpati. Ora non ce niente di visibile su di loro, ma visto che io vivo in casa insieme a loro, usiamo anche gli stessi asciugamani. Premetto anche che sulla mia compagna non è visibile nulla di tutto ciò, perchè come ho detto prima, non avendo dato peso alla cosa, abbiamo continuato ad avere rapporti non protetti. Avendo fatto tutte le premesse del caso, e spero spiegato in modo dettagliato ed adeguato, secondo lei, come mi sarei potuto contagiare visto che non ho mai sofferto di questo in 30 anni? Sarebbe il caso di stoppare i rapporti con la mia compagna? La mia compagna dovrebbe eseguire degli esami particolari?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

non possiamo dire come lei abbia preso i molluschi contagiosi (POX virus) ma, una volta diagnosticati dal venereologo, bisogna subito attuare 2 provvedimenti urgenti:

1. asportazione fisica delle lesioni
2. astensione assoluta dai rapporti sessuali con il partner

Da qui si procederà con controlli cadenzati nel tempo per eliminare le lesioni che sono in fase di incubazione e che si presenteranno in seguito (3-6 settimane circa)

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it