Utente 293XXX
Ringrazio anticipatamente tutti i dottori che risponderano a questo mio quesito.

Premetto che ho sempre sofferto di afte orali, tuttavia nell'ultimo periodo questi episodi si sono intensificati anche più volte in un mese (tali afte non sono particolarmente dolorose e nel giro di pochi giorni tendono a sparire). A seguito di una visita urologica è stata evidenziata una lieve infiammazione della prostata (la cura prescritta dal medico prevede l'impiego di "Somaprost", "Zitromax" e "Topster").

Informadomi su internet ho rilevato che la diagnosi della sindrome di Behcet richiede la presenza di diversi sintomi. Oltre a quelli descritti mi è stata rilevata (presso il prontosoccorso oftalmico di Roma) una iperemia congiuntivale (con presenza di concreazioni calcaree).

Alla luce di quanto detto è ipotizzabile la presenza della sindrome di behcet?

Sottolineo che sono un soggetto ansioso e che sto attraversando un periodo molto stressante.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No non sono sufficienti Per ipotizzare una sindrome così rara e complessa: utile la visita dermatologica!
Stia sereno e carissimi saluti.