Utente 325XXX
Buon pomeriggio a tutti, mi chiamo Lisa.

Volevo chiedere un vostro gentilissimo parere.

Ieri pomeriggio, ieri pomeriggio mi sono fatta una ferita sul sopracciglio - palpebra dx e benchè superficiale ho pensato di disinfettarla con del otone imbevuto con un pò di alcool etilico denaturato a 90° (il tampone di cotone non era però completamente bagnato di alcool, ma con una quantità "giusta").
Credo che una piccolissima quantità, forse 1 goccia o anche meno di qst alocol, mi sia scolata nell'occhio, provocandomi un pò di bruciore, ma non tantissimo e facendomi diventare l'occhio rosso per circa una mezz'ora-1 ora, dopo di chè il rossore è praticamente sparito ed il bruciore pure. Io cmq nell'immediato ho lavato con abbondante acqua corrente.
Ho telefonato al mio oculista che mi ha tranquillizzata dicendomi di continuare i lavaggi ma non mettere niente e che il tutto è stato provocato probabilmente da un minimo scolo di alcool...cmq mi ha fissato una visita tra 10 gg di controllo generale.
Stamattina anche se l'occhio non è rosso, non mi dà bruciore, non è gonfio e non lacrima, ma solo un lieve senso di fastidio, quasi di secchezza, mi sono recata anche dal mio medico di base che dopo avermi guardata mi ha tranquillizzata ripetendomi che non avevo niente di cui preoccuparmi.

Sulla base della vostra esperienza:
1) potrei aver causato per la mia ingenuità qualcosa all'occhio tipo non so una lesione alla cornea, alla retina o un qualche tipo di congiuntivite dato che avverto ancora seppur minimo questo senso di fastidio?
2) E' necessario e mi consigliate che mi faccia visitare prima dei 10 giorni, data fissata dal mio oculista?
3) è necessario mettere qualche collirio o medicinale?

Vi ringrazio per la cortese attenzione e per la vostra sempre gentilezza e disponibilità.

Cordiali saluti, Lisa.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
lisa buonasera

sue domande

) potrei aver causato per la mia ingenuità qualcosa all'occhio tipo non so una lesione alla cornea, alla retina o un qualche tipo di congiuntivite dato che avverto ancora seppur minimo questo senso di fastidio?
risposta
edema corneale reattivo

2) E' necessario e mi consigliate che mi faccia visitare prima dei 10 giorni, data fissata dal mio oculista?

risposta se ha dolore SI

3) è necessario mettere qualche collirio o medicinale?


risposta
EDENORM COLLIRIO
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la sua gentile e celere risposta.
Quindi dottore nonostante non abbia particolare fastidio che non è propriamente un dolore ma più una sensazione di leggera secchezza senza avere arrossamento dell'occhio ne disturbi di vista (quali visione offuscata o fastidio alla luce) lei pensa lo stesso che ci possa essere una lesione oculare (di tipo corneale)?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
oramai non più’
ma ridurre l’edema corneale che si e’ sicuramente creato con un collirio per 15 gg e’ sempre meglio
buona giornata e buon natale
[#4] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio come sempre per la sua gentilezza.

Oggi comprerò EDENORM COLLIRIO come da lei consigliatomi... Volevo chiedere solo quante gocce al giorno devo mettere e per quante volte al giorno? Spero non sia troppo tardi dopo 2 giorni iniziare questa cura...

Grazie di tutto, della sua gentilezza e disponibilità, buona giornata e buon natale anche a lei!
[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
1 goccia per 4 volte al di per 2 settimane





La cornea e’ il vetrino trasparente attraverso il quale apprezziamo l’iride ed i suoi bei colori.
La cornea è formata da più strati. Un epitelio pluristratificato la ricopre verso l’esterno, poi vi e' la Membrana di BOWMAN ed un endotelio la protegge all’interno poggiando sulla membrana di Descemet.

Il diottro corneale associato al potere refrattivo del cristallino ed a quello recentemente scoperto del Film lacrimaleci permettono di andare a fuoco e di avere una visione nitida e perfetta.

Per avere una buona visione e’ necessario che la Cornea mantenga le sue qualita’ peculiari:

trasparenza
avascolarita’
specularita’
La trasparenza della Cornea e’ forndamentale per una buona visione e dipende da 2 fattori molto importanti:

una regolare organizzazione delle fibre di collagene che formano lo stroma corneale
un processo di costante rimozione di FLUIDI dalla cornea verso l’esterno (un vero e proprio flusso)
L’endotelio corneale e’ fondamentale in questa funzione.



L’endotelio corneale, infatti, pur essendo formato da un solo strato di cellule, pompa continuamente liquidi dall’interno verso l’esterno della cornea, mantenendo sempre questo meraviglioso organo trasparente come un Cristallo ben pulito.

Quando si verificano lesioni anche minime di questo strato cellulare (le cellule endoteliali non riescono a rigenerarsi) il liquido accumulato nella CORNEA crea un EDEMA (swelling) CORNEALE con progressivi disturbi visivi molto invalidanti: infatti cominciamo a vedere poco nitido, velato, tutto appare ombroso, o addirittura ci sentiamo come immersi nella nebbia.

L’edema corneale e’ spesso secondario a chirurgia oculare, soprattutto dopo gli interventi di cataratta , che seppur con le nuovissime tecniche chirurgiche mini invasive o con laser a femtosecondi, e' sempre un intervento chirurgico molto delicato e molto importante.

L'edema corneale e' piu’ raramente secondario anche la piu’ sofisticata e riuscita chirurgia refrattiva:

PRK
LASIK
LASEK
i Lasik
z Lasik
PTK
CROSSLINKING
ANELLI INTRASTROMALI
....


L’edema corneale e’ davvero drammaticamente frequente negli utilizzatori di lenti a contatto, per la nota IPOSSIA indotta dalle lenti, soprattutto nelle condizioni note come "ABUSO " di lenti a contatto.

In genere l’edema corneale si presenta piu' spesso dopo i cinquantanni di eta’ , il fenomeno e' verosimilmente legato anche alla menopausa , alle disendocrinie ai dismetabolismi (diabete) e naturalmente al dry eye (occhio secco).

I sintomi iniziali di edema corneale sono quelli legati a percepire la propria visione con aloni, ombre soprattutto al mattinaoal risveglio o la sera intorno alle luci.

L’uso di collirio con una soluzione concentrata di soluzione salina, una soluzione ipertonica, fa si che la visione torni finalmente normale e che l’edema corneale si risolva.

Per fortuna recentemente in Italia e’ comparso nelle farmacie ed e’ a disposizione del Medico oculista un collirio nato da luga ricerca universitaria e da lavori multicentrici in tutto il mondo con la migliore concentrazione possibile di soluzione salina per curare e guarire l’edema corneale in tempi brevi.







LUIGI MARINO

CONSIGLIERE NAZIONALE

ASSOCIAZIONE ITALIANA MEDICI OCULISTI

www.oculistiaimo.it

[#6] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per i suoi consigli e queste preziose informazioni.

Sono riuscita ad ottenere e farmi anticipare ad oggi nel primo pomeriggio la visita con il mio oculista.

Io intanto ho già comprato e messo 1 goccia di EDENORM COLLIRIO stamattina.

Mi piacerebbe, vista la sua gentilezza, tenerla aggiornata Dott. Marino, se lei me lo permette e gradisce, del risultato della visita :)
[#7] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Allora gentilissimo Dott. Marino,

sono tornata dalla visita, che più che altro è stato un controllo di 5 min, visto che il dottore è stato così gentile da visitarmi anche fuori appuntamento, al fine di tranquillizzarmi e darmi un'occhiata (farò cmq una visita completa fra 10 giorni).

Dopo avergli ricordato l'evento mi ha visitato, ma diversamente dalle altre visite effettuate con lui, mi ha sottoposto ad una sola macchina (quella con la luce, che se ho ben capito è la lampada a fessura) in più mi ha fatto un test con una linguetta colorata che me l'ha appilcata sul occhio (chiedendomi poi di sbattere le ciglia) e mi ha visto con una luce blu mi sembra...a detta sua un test x vedere le lesioni corneali...

Lui dice che non ho sviluppato edema corneale nè ci sono lesioni.

Io gli ho detto che ho iniziato a mettere edenorm e lui mi ha detto che come misura precauzionale è stato un ottimo consiglio, ma che non riscontra edema e pertanto non ne vede la necessità di continuare la terapia.

Ora i miei ultimissimi dubbi sono:
1- con la macchina che mi ha visitato si riesce a vedere l'edema corneale?
2- l'edema se era presente si sarebbe dovuto già apprezzare dopo circa 48 h dal trauma o si forma più lentamente e quindi mi potrebbe insorgere nei prossimi giorni?
3- con la terapia che faccio, continuo? visto che ho fatto solo 1 applicazione?

Ringrazio ancora lei Dott. Marino e chiunque dello staff mi voglia rispondere.