Utente 244XXX
Egregi dottori.
Sono stato sottoposto a due sedute di pulizia canalare e devitalizzazione del molare più grosso in alto a destra. alla fine della seconda seduta il dentista mi da un foglio con dei farmaci da predere tra cui AMOXICILLINA per 6 giorni. Il giorno stesso finito la cura canalare (devitalizzazione) vado in farmacia a prendere l' antibiotico e incomincio la terapia. Al quinto giorno mi accorgo DI AVER PRESO PER NIENTE L' ANTIBIOTICO perchè andava preso prima dell' intervento e dopo per l' allungamento clinico della corona del molare in questione cioè tra una settimana. Come faccio adesso che sono soggetto a colite da antibiotici e 3 anni fa per una cura antibiotica con CEFALOSPORINE ho avuto diarrea per 1 mese( sono dovuto rimanere in malattia un mese dal lavoro) e infezione da clostridium difficile?
Cordialmente ringrazio e ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buonasera, sospenda la terapia, chiami il suo dentista e gli spieghi la situazione, certamente saprà come consigliarla per il meglio, avendo un quadro preciso della sua condizione orale e generale.
Cordialmente.
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"Al quinto giorno mi accorgo DI AVER PRESO PER NIENTE L' ANTIBIOTICO perchè andava preso prima dell' intervento"

CHI le ha detto che ha preso l'antibiotico PER NIENTE?

Se lei ha un problema intestinale serio con gli antibiotici, lo deve far SEMPRE presente al curante perchè possa scegliere la sostanza giusta e bilanciare bene i pro- e i contro- dell'assunzione e la effettiva necessità profilattica e terapeutica..

Se lei non l'ha fatto, non può incolpare il suo dentista.

[#3] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Egregi Dottori,
Vi ringrazio per la risposta.
Attualmente dopo la II serie di somministrazione di antibiotico sembra che sia andato tutto liscio, lamento stitichezza.
Tuttavia..... oggi sono stato per levare i punti dopo l' abbassamento di colonna clinica eseguito 14 giorni fa al dente n.16.
Preciso che mi sono rivolto ad una clinica dentale perchè i dentisti di fiducia durante le feste natalizie non erano reperibili.
Una dentista mi ha levato i punti dalla gingiva e mi ha detto che il dente verrà chiuso provvisoriamente e tra un mese si vedrà se si potrà mettere la capsula perchè il dente potrebbe dare fastidio.................
Ma io mi domando allora quello che ho fatto fino adesso è stato inutile?
Il preventivo dice....Allungamento colonna clinica,cura canalare 3 canali,ablazione tarataro,ricostruzione con perno-quarzo, pretrattamento coronale.
Per adesso la carie tra dente e gingiva non è stata ancora toccata.
Durante l' abbassamento della corona clinica del 16 è stata esposta la corona del 17 già precedentemente incapsulato.....
E' normale?
GRAZIE per l eventuale risposta ed porgo in anticipo i miei più cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
l'allungamento di corona clinica viene eseguito nei casi in cui la porzione radicolare risulta poco esposta rispetto il limite gengivale(in soldoni la gengiva sovrasta la radice o parte di corona). In questo caso le manovre di ricostruzione del moncone o del restauro (nel suo caso perno-moncone al quarzo) risultano compromesse o impossibili da eseguire in maniera corretta. Pertanto si esegue una gengivectomia e una gengivoplastica che consiste nella rimozione del perimetro gengivale che ricopre la radice (circa 2-3 mm in funzione dell' ampiezza biologica ) cercando di mantenere la parabola fisiologica del colletto dentale. Quindi si asportano circa 2 mm di osso (ostectomia) sempre attorno alla radice, con rimodellamento nelle zone interdentali (osteoplastica) tra la radice e i denti contigui, facendo attenzione a non provocare abbassamento gengivale (quindi esposizione radicolare) dei denti vicini. Al termine dell' intervento la radice appare più lunga, quindi è possibile ricostruire il moncone nella corretta modalità. Detto questo non comprendo cosa intende quando scrive che il dente verrà chiuso provvisoriamente, dopo la guarigione gella gengiva si procede alla ricostruzione del dente, a meno che il dente non debba essere ancora da devitalizzare ( ossia come lei scrive cura canalare tre canali). Tuttavia io procedo prima con la devitalizzazione e poi con l'allungamento coronale, ma non posso dire che errato fare il contrario. A mio avviso è più fastidioso per il paziente perchè può accusare sensibilità maggiore dopo l'intervento di allungamento se il dente è ancora vitale. Cordialmente.
[#5] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
adesso tra il dente numero 16 devitalizzato e il 17 già incapsulato si è formata una fossa. Per la presenza di questa fossa la capsula del dente 17 è stata esposta e presenta uno scalino dove si infila del cibo. Quando mi sono stati tolti i punti la dotoressa mi ha detto che la gingiva è ancora debole e devo aspettare ancora prima di chiudere il dente numero 16. La carie che mi faceva sanguinare la gingiva tra il 16 e il 17 non è stata toccata è ancora li. Mi si infila sempre del cibo e oggi per toglierlo mi ha sanguinato un po.....tutto questo secondo lei è normale?La dentista mi ha detto solo che se il dente da problemi devo toglierlo..........non mi dice altro....sono un pò perplesso.
[#6] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Se nota un abbassamento del profilo gengivale (quindi della papilla) tra 16 e 17 è l'effetto dell'intervento di allungamento coronale, il sanguinamento gengivale probabilmente è dovuto alla sua guarigione. Le consiglio di attendere la guarigione definitiva cercando per quanto le è possibile di non introdurre cibo in quella zona e di tenerlo pulito e disinfettato con i presidi che le ha prescritto la collega. Cordialmente.
[#7] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Un' ultima cosa Egregio Dottore,

Tra il 16, devitalizzato e chiuso provvisoriamente, ed il 17, già incapsulato anni fa, con l' intervento di allungamento corona clinica si è formato questo accorciamento gengivale, più spostato verso il 17, ed espone la capsula e il colletto, (si vede il rosso) lato interno bocca. Ogni tanto mi fa un dolorino che va e viene zona intervento. Adesso devo aspettare 10 giorni con sciacqui con dentosan 2% disinfettante e tenendo pulito il più possibile la zona. Il mio spavento è dovuto alla presenza di questo "buco" pensando che qualcosa non non va. Rischio di perdere il dente?
Grazie per le risposte Dottore.
[#8] dopo  
Dr. Mirco Di Biase
36% attività
12% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Probabilmente è in fase di guarigione anche la zona da lei descritta, pertanto si rende necessaria la sua collaborazione nel mantenere tale zona asettica e ben pulita affinchè anche in quel punto la gengiva potrà guarire senza alcuna complicanza. Dopo un intervento l'operatore ha dato il suo massimo (10%) il restante 90% deve darlo il paziente per garantire il successo. Cari saluti.