Utente 764XXX
Salve avrei bisogno di un Vostro cortese aiuto perchè non so più che fare. Mia madre è sempre stata molto magra ma da qualche anno ingrassa a vista d'ovvhio nonostante mangi veramente pochissimo (è stata seguita anche da una nutrizionista senza risultati), le si gonfia la pancia in maniera spaventosa (molte volte sembra essere incinta) sente un dolore forte sotto al petto (più o meno dove si trova il diaframma e quando è più forte lo sente anche all'altezza della scapola). Ha continuamente la pancia piena di aria, sia se digiuna, sia se mangia (sempre in maniera molto moderata). Per aiutarvi vi descrivo brevemente la situazione generale di mia madre che ha 55 anni, è in menopausa da 2 anni e soffre di ipertensione che cura con una compressa di NORVASC 5mg e una di TENORETIC 50mg + 12,5 mg al mattino. Credo sia importante dire che non mangia velocemente e che l'uso di compresse per aiutarla a non formare i gas non sono serviti a nulla. La situazione è diventata veramente preoccupante perchè ripeto nonostante segua una dieta molto moderata continua ad ingrassare a vista d'occhio. Ho bisogno di un Vostro aiuto perchè il suo medico continua a sottovalutare questa situazione e mia madre è arrivata al punto di non piacersi più e spesso evita di uscire di casa perchè si sente inadeguata e sempre ossessionata dalla formazione di aria. Vi prego aiutatemi. P.S.: mia madre è alta 1.60 e pesa 65 Kg ed in un solo mese è ingrassata 5 Kg, ripeto mangiando molto moderatamente ( spesso mangia veramente pochissimo). Vi ringrazio in anticipo per le Vostre risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Petrosino
28% attività
12% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2001
Molto difficile dare un consiglio in questo caso senza visitare l'ammalata.

Comunque un iter corretto dovrebbe contemplare:

esami di routine
ecografia addome sup ed inferiore
eventuale tc addome senza contrasto

Si dovrebbe comunque CAPIRE SE è UN AUMENTO DI GRASSO O AUMENTO DI GAS INTRAINTESTINALI O ALTRO.
[#2] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la cordiale risposta e provvederemo subito a svolgere tutte le analisi ed ecografie da lei suggerite.
Mi dispiace che siamo un pò lontani altrimenti sarei stata molto lieta di far visitare mia madre proprio da Lei.
Le sono ancora molto grata per la risposta che almeno ci ha indirizzato verso una strada nuova.
Grazie mille a Lei e a questo sito che aiuta tutti noi.
Grazie!!!
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
I sintomi riferiti e in particolare il dolore irradiato al torace e alla regione scapolare farebbero pensare ad una sovradistensione intestinale marcata.
Sarebbe utile sapere se la mamma ha riscontrato in questo periodo alterazioni della canalizzazione o variazioni delle abitudini dell'alvo.
[#4] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
Dr. Piscitelli la ringrazio per la cordiale risposta e se non erro mia madre ha avuto negli ultimi anni cambiamenti nelle abitudini intestinali infatti che io ricordi qualche anno fa aveva estrema difficoltà a defecare mentre negli ultimi anni riesce con molta facilità.
Negli ultimi giorni mi sembra che spesso in orari diversi (ma non con la stessa frequenza)deve correre in bagno a seguito di forti dolori addominali.
In questo momento mia madre dorme e non ho modo di chiederglielo per darLe una risposta sicura (in merito appunto a probabili alterazioni) ma domani sicuramente lo farò e Le darò tutte le informazioni.
La ringrazio di cuore per la sua risposta e per quelle future (se ci saranno).
Grazie ancora immensamente e domani, ripeto, Le darò ulteriori informazioni.
[#5] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
Caro Dr. Piscitelli mia madre mi ha confermato quanto da me già affermato nella scorsa replica in merito a cambiamenti nelle abitudini intestinali.
Mi scusi per il ritardo con la quale Le confermo quanto già detto e spero Lei possa darmi qualche altra informazione in merito al problema di mia madre indirizzandomi a cosa bisogna fare.
La ringrazio molto e Le porgo cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Le valutazione a distanza lasciano il tempo che trovano, ma una sovradistensione intestinale associata a variazioni dell'alvo dovrebbe indirizzare, anche sulla base di valutazioni cliniche (visita), verso accertamenti sull'apparato digerente.
[#7] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua dimostrata disponibilità e provvederemo immediatamente con controlli all'apparato digerente.
Grazie mille
Le mando un grande abbraccio