Utente 365XXX
Salve dottori. Sono un paziente giovane e per questo un pochino preoccupato per la situazione che ho e che mi accingo a descrivere. So che un consulto online non sostituirà mai e poi mai la visita reale ma vi scrivo per capire meglio e poter essere illuminato sulla faccenda tediosa quale la mia disfunzione erettile. Faccio appello alla vostra cortesia, lealtà e disponibilità.

Fatto questo prologo, la situazione che mi spinge a scrivervi è questa: in seguito alla disfunzione erettile di cui sono affetto, il mio andrologo mi ha prescritto qualche mese fa degli esami ormonali.
Vi descrivo prima la mia situazione per aiutarvi a capire:

Il desiderio sessuale non mi manca generalmente. Il pene non tarda ad erigersi se c'è una stimolazione visiva, ma per mantenersi eretto bisogna stimolarlo manualmente, la maggior parte dei casi tende a smollarsi più volte nonostante venga stimolato anche manualmente. Una volta che è divenuto eretto, non è molto duro sostanzialmente. Si indurisce abbastanza bene solamente un attimo prima di eiaculare. Il problema quindi è la durata è la qualità dell'erezione. Ho come la sensazione che faccia prima a smollarsi che a erigersi. La disfunzione erettile è presente ora da circonciso ma era presente ancor prima che mi circoncidessi. Il pene quando si erige tende a curvare a sinistra. Non so se questo potrebbe essere una causa o concausa...
Degno di nota è anche il fatto che è parecchio, parecchio tempo che non ho più erezioni mattutine spontanee e fisiologiche nonostante io la maggior parte delle notti dorma abbastanza bene.

I valori ormonali sono questi:

Risultati Val. normali

-SHBG (sex hormon Dnd Globul.) *14.0 nMol/l 15 - 100



-FT3 * 3.93 pg/ml 2.50 - 3.50

-FT4 0.80 ng/dl 0.61 - 1.12

-TSH 1.45 microlU/ml 0.34 - 5.60


-Ormone follicolostimolante 3.92 mUl/ml 1.27 - 19.26

-Ormone luteinizzante 1.63mUl/ml 1.24 - 8.62


-Testosterone totale 448.0 ng/dl Uomo: 270/280
bambino: 10/40

-Prolattina 6.55 ng/ml 2.64 - 13.13

Ecco questi sono i valori. L'FT3 e l' SHBG hanno l'sterisco, cioè nel foglio è scritto che sono fuori norma.

Pensate che la mia disfunzione erettile possa essere causata da uno squilibrio ormonale? I due valori con l'asterisco influiscono sulla mia D.E?
Gradisco un vostro parere sincero.

Grazie a attendo il vostro giudizio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

nulla è da escludere , ora bisogna sentire in diretta il suo andrologo di riferimento.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/blog/andrologia/5167-10-consigli-mantenere-erezione.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  


dal 2015
Grazie Dr Beretta.
Poi avrò modo di leggere i link che mi ha allegato.

Tornando al mio caso le dico che il mio andrologo di riferimento ha subito preso in considerazione la causa psicologica. Dice che sono giovane e la causa potrà essere solo psicologica. Lo ha affermato senza guardare prima quei valori ormonali che sopra ho riportato. Ha dato subito per scontato che io non potessi essere iperteso, diabetico. Ho parlato con lui al telefono accennandogli il problema. Quando però le ho detto che l'erezioni mattutine mancano, mi ha dato l'impressione come se un pò rettificasse ciò che ha confermato prima che glielo dicessi.

Come lei avrà fatto caso, sopra c'è l' FT3, ormone tiroideo più alto del range medio e l'SHBG più basso del range medio.
Secondo lei cioò non potrebbe avere una sorta di relazione con il mio deficit erettivo?

E sempre secondo lei o chi come lei, quando mancano le erezioni mattutine, e quindi fisiologiche, il problema non è di natura organica?


Vorrei saperne di più se permette. La ringrazio per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

all'ultima sua domanda le rispondo con un preciso no, infatti alcune situazioni psicologiche sfavorevoli possono determinare anch'esse la mancanza delle "erezioni mattutine".

Per tutte le altre questioni specifiche la rimando invece al suo andrologo e alla lettura dei link già segnalati.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  


dal 2015
D'accordo, la ringrazio di cuore Dr Beretta. Speriamo di poter risolvere per il meglio questo tedioso problema, è inammissibile che un ragazzo 26enne soffra di tali mali. Non le nego che sono preoccupato, come non esserlo daltronde; ho già prenotato la visita dal mio andrologo.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#6] dopo  


dal 2015
Con il mio andrologo ci siamo visti oggi per la visita. Egli ha proposto un Ecodoppler penieno dinamico con PGE1. Secondo tale specialista a livello ormonale non c'è nulla di anomalo, l'ormone SHBG più basso dei valori normali, per lui non costituisce alcun problema; da indagare meglio secondo lui invece il parametro tiroideo visto che ha dato importanza all' FT3 più alto del normale (dopo che gli ho detto che spesso mi sento affaticato, quando faccio un attività fisica mi affatico subito, sono irritabile, mi cadono i capelli, ho sonno irregolare.)

L'ecodoppler è considerata la sua prima e ultima carta terapeutica, non ha alternative e non ha altre opzioni, dopodiché se tale esame non dovesse far emergere nulla di anomalo, lo specialista compentete, secondo questo mio andrologo diverrà il sessuologo... lo ha detto senza mezzi termini...

Un aspetto affettivo, sentimentale e meno clinico: si considera che io ho lasciato la mia ragazza per colpa di questo fastidioso problema. Lei quando aveva voglia di sesso, io inventavo scuse più bizzarre per sottrarmi, mi sottraevo per non fare brutte figure, era in gioco il mio onore, non potevo dirle di soffrire di tale anomalia, cosa avrei dovuto fare?
Scusate se ho voluto citare anche questo aspetto, "meno clinico", so che siete uomini di scienza, e forse badate poco all'aspetto umano, ma prima di essere medici, siete uomini come lo sono io, sono sicuro che saprete comprendermi, e comprenderete questa mia drastica situazione. A 26 anni (non compiuti) un individuo uomo non può soffrire di tali problemi, potrà soffrire di tutto ma non di ciò...


Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute, sono pienamente condivise.

Un cordiale saluto.