Utente 347XXX
essendo stata operata di cataratta, con miopia, avendomi lasciato, un residuo refrattivo di circa una diottria, compensata dall'occhiale, chiedo come si concilia , si coniuga la iol( cristallino artificiale) e la lac (lente a contatto) si ha lo stesso risultato dell' occhiale, inoltre lo strofinamento seppur lieve del bulbo per l'inserimento della stessa (lac) gionaliero che tutti i potatori di lac conoscono, puo danneggiare la iol (lussazione o spostamento?)
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Perche la lente a contatto?

Lei era miope e quindi forse i colleghi che l’hanno operata le hanno lasciato una miopia di 1 diottra

proprio affinche’ lei potesse vedere qualcosa anche da vicino.

Se mette una lente a contatto diventa

emmetrope da lontano e deve aumentare la gradazione deli occhiali da vicino.

Direi che dopo un intervento di cataratta non sia consigliabile l’uso di una lente a contatto

per problemi di natura infettiva , non perche’ si possa spostare in qualche modo la IOL.


Lei ha operato solo 1 occhio?
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
si, un solo occhio, purtroppo miope con lieve opacita corticale, l'altro ho la lente a contatto rigida, ed in sostituzione occhiale con cui vedo da vicino ed anche da lontano, essendo l'occhio migliore. di natura infettiva cosa intende batterica?, congiuntivi e arrossamenti di cui noi portatori di lac conosciamo bene. ho infezioni piu gravi di tipo post intervento? non avendo un'a incopatibilita con le lac di tipo rigido, il pensiero di non poter piu indossarla , mi rattrista molto. la prego, non mi dica di intervenire anche sull' altro occhio, entreremo su un argomento, su cui ho gia discusso abbastastanza. la, vi ringrazio infinitivamente!