Utente 389XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni, praticamente nella regione pre-auricolare, alla base dell'attaccatura della capigliatura ho un nodulo (per capirci, si trova alla base delle basette dei capelli all'altezza dell'occhio, l'asticella degli occhiali passa sopra )
nella parte destra della faccia. ..ho fatto un ecografia e c'è scritto questo:
il nodulo ha una dimensione di cm 1.3 x1.2 x0.6, ha margini regolari, contorni regolari, mobile rispetto ai piani sottostanti, struttura ipoecogena marcamente vascolarizzato con vasi ampi cm 0.15-01 abitati da flusso di tipo arterioso, sono riconoscibili due vasi vascolari afferenti uno al polo superiore e uno al polo inferiore della formazione.

Sono andato da un chirurgo plastico che mi ha detto che l'ecografia era stata fatta bene ma che il medico che l'ha fatta non ha capito bene alla fine di cosa si trattava..lui dice che è un'aneurisma in quanto ha provato a premerla e dice che si svuota e inoltre è anche pulsante, quindi in base a ciò che dice è una vena che si è ingrossata in quel punto formando un piccolo palloncino dalle dimensioni che ho scritto sopra.
Questo palloncino è pulsante nel senso che se metto un dito sento che pulsa...
Normalmente in corrispondenza di questo punto anche dall'altro lato della faccia, al tatto si sente una piccola pulsazione, qui siccome in questo punto è ingrossata si sente più forte..

E' da circa 3 anni che ho questa formazione se cosi si può chiamare..inizialmente era piccolissimo e poi è cresciuto..da circa 1 anno sembra essere stabile nelle dimensioni.

Il medico mi ha detto quindi che bisogna fare l'intervento e mi ha detto che si potrebbe anche tagliare questa vena togliendo quella parte senza poi essere ricollegata..ora su questo punto sono un pò preoccupato nel senso che questa vena che è di tipo arterioso come anche scritto nell'ecografia (avrete capito sicuramente dalla mia spiegazione a quale mi riferisco) secondo voi è un problema se non viene ricollegata? non è una vena importante? Inoltre è un' intervento complicato? mi ha detto che lo fa in anestesia locale in uno stato di dormiveglia..Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, ritengo che il chirurgo plastico, dopo una visita abbia contezza della sua problematica e quindi possa fidarsi della sua valutazione.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della risposta, lei non può cortesemente dirmi se nella parte pre-auricolare proprio alla base delle basette dei capelli (parte destra della faccia) passano vene importanti che non possono essere tagliate senza poi essere ricollegate? ho scritto qui proprio per avere un maggiore chiarimento a riguardo. La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se si tratta di vasi superficiali come mi sembra di aver compreso non ci sono complicanze rilevanti.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio anche se con ritardo della sua risposta, ho fatto un ulteriore controllo e praticamente si tratta di un aneurisma dell'arteria temporale superficiale, quindi non si tratta di una semplice vena ma dell'arteria temporale superificiale (infatti l'aneurisma è pulsante)..
la chiusura (legatura) di questa arteria per eliminare questo aneurisma che come detto precedentemente si trova alla base delle basette dei capelli (lato destro) può causare conseguenze? il fatto che sia un'arteria ad essere chiusa mi fa essere molto preoccupato..La ringrazio molto.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente,con la diagnostica che c'è attualmente, si vedono i circoli collaterali esistenti che vanno a vicariare la chiusura della sua arteria e comunque il rischio di aneurismi di una certa grandezza di rompersi con emorragia successiva potrebbe giustificare il trattamento, sul quale dovrebbe esprimersi definitivamente un neurochirurgo.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della risposta immediata, io mi sono affidato alla fine ad un chirurgo vascolare, ho già a breve l'intervento programmato, la cosa che mi preoccupa anche è che proprio dove ci sono le basette (dove c'è l'aneurisma) che insieme all'arteria temporale superficiale ho visto documentandomi che passa anche un nervo "auricolo-temporale" che non bisogna danneggiare durante l'intervento.

Lei mi ha appena detto che dovrei rivolgermi ad un neurochirurgo immagino per capire se ci saranno conseguenze dopo la chiusura di questa arteria, ma adesso che ho già l'intervento programmato con un chirurgo vascolare, il quale dovrà fare prima una TAC, non saprei quale è la soluzione migliore. Grazie ancora.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se il chirurgo vascolare ha esperienza sulle arterie di quel distretto, va bene.
Saluti