Utente 241XXX
Gentili dottori,

Sto cercando uno spray nasale in grado di sostituire il Rinelon (a base di cortisone) per i seguenti problemi: rinite allergica stagionale con conseguente produzione di muco. Premetto che ho ancora le adenoidi (che tendono ad arrossarsi con l'allergia) e da qualche tempo avverto dei "click" all'interno delle orecchie quando deglutisco. Di conseguenza, mi servirebbe uno spray che agisca anche per il muco tubarico.

Dando un'occhiata su internet ho trovato due prodotti della Guna che mi sembrano interessanti: il primo (in particolare) che si chiama Euphorbium Spray, il secondo Luffa Spray.

Il mio medico curante mi ha suggerito Allerdep spray. Riguardo quest'ultimo, ho notato che contiene Ribes Nero che, come controindicazione, sembra che alzi la pressione. In tutta sincerità, eviterei volentieri!

Voi quale dei tre mi consigliate?

Grazie in anticipo!



[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
anche nel caso di uno spray nasale la risposta è sempre soggettiva e quindi solo lei potrà dire quale prodotto le sarà di giovamento;
proverei nell'ordine in cui lei li ha riportati tenendo presente che per l'ultimo, la quantità di ribes nigrum in esso contenuta non è sufficiente a darle effetti collaterali di tipo ipertensivo.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore!

Euphorbium Spray, quindi, può andar bene per tutti i sintomi descritti, giusto? A cominciare dalla rinite allergica.

In questi giorni, su internet, ho letto per per l'allergia sarebbe più adatto Luffa spray. Ma nella composizione di Euphorbium Spray c'è anche la stessa Luffa!
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prego, grazie a lei;
giusta valutazione, perfettamente d'accordo!
[#4] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore!

Se non disturbo, vorrei chiederle anche un paio di cose riguardo la prevenzione per i malanni invernali:

Per provare a prevenire i malanni invernali (sono un pò delicata di gola) sto assumendo Oscillococcinum (1 dose a settimana) e propoli in tintura madre. La propoli, dietro consiglio dell'erborista, la assumo per 5 giorni a settimana (20 gocce al giorno).

Ho letto buone cose anche riguardo l'Uncaria. Vorrei inserirla all'interno di questo regime, sempre in versione tintura madre.

Magari facendo così: oscillococcinum 1 volta a settimana, Uncaria tutti i giorni (20 gocce), propoli 2 volte a settimana (20 gocce).

Cosa ne dice? Potrebbe andar bene?

Se sì, un chiarimento sull'Uncaria: ho letto che bisogna acquistare quella con alcaloidi pentaciclici ed evitare quella contenente alcaloidi tetraciclici. Se vero, sa dirmi dove posso trovarla?



Altra cosa: se si soffre di mal gola, al primo accenno di fastidio (con situazione che potrebbe evolvere, magari, in faringite e placche) si può assumere Phytolacca? oppure meglio un altro rimedio?

P.S Che Lei sappia, è compatibile assumerlo insieme alla propoli ed agli altri rimedi precedentemente riportati? Non ci sono interazioni, vero?
[#5] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Provi pure con lo schema che ha riportato,
bene per Phytolacca d. e può assumere tutti i prodotti indicati senza temere incompatibilità;
l'Uncaria con prevalenza di alcaloidi pentaciclici la trova facilmente in Farmacia.

Cordialmente.
[#6] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore, gentilissimo!

Le chiedo un'ultima cosa: causa mal di gola, ho iniziato subito a prendere Phytolacca Heel. Fino a quante pasticche posso assumere al giorno?