Utente 396XXX
Cari dottori da un po di anni noto erezione debole che comunque si presenta non tutte le mattine ma mai al 100 per 100 ho 19 anni ho fumato per 6 anni ho subito un trauma da schiacciamento di un testicolo durante una rissa 6 anni fa che mi ha provocato dolore e gonfiore data la mia testardaggine non mi sono recato al pronto soccorso adesso non ho piu dolore ma il testicolo non sale piu come all'altro e leiaculazione mi sembra diminuita anche la pressione della eiaculazione ma e possibile che queato trauma mi abbia causato problemi di de e possibile che venendo schiacciato abbia intaccato qialche arteria o nervo che provoca erezione. ed a 13 anni ho usato un vaeacum device artigianale solo per un giorno non ho notato edemi o dolore dopo l'uso solo un po di gonfiore al glande che ho cessato immediatamente e possibile che abbia riportato lesioni? infine noto che il glande non si gonfia piu come prima e la sensibilita mi sembra come un po ridotta nei rapporti orali a breve dovro fare una visita andrologica ho utilizzato spedra 200 al quale ho risposto abbastanza bene erezione duratura non si abbassava poi mi e venuta un po di ansia nei giorni aiccessivi ho assunto spedra 100 tutto bene stimolazione manuale da parte della partner mi preparo al rapporto anale data la posizione sbagliata e la non lubrificazione il pene non entrava nei secondi siccessivi vengo colpito da battito accellerato perdita erezione che poi dopo e ricomparsa probabile ansia da prestazione dato che sono alle prime armi? Ultima cosa il glande non ai gonfia piu come prima durante la masturbazione da seduto ok se mi alzo in piedi perdo erezione nei successivi 7 secondi senza stimolazione manuale e normale?e possibile che lansia influisca anche erezione della masturbazione cosi da non darmi una erezione completa? Quando do la contrazione pubococcigea al pene il glande si gonfia per poi sgonfiarsi nei secondi successivi non penso sia normale cosa posso fare?? A dimenticavo ho il colesterolo totale a 221 non ho ancora fatto esami ormonali e possibile che il testicolo se si fosse atrofizzato mi provoca calo del testosterone con conseguente de che posso fare inoltre avendo risposto bene allo spedra quali cause si possono escludere? E possibile che anche la sensibilita venga ridotta dalla psiche?scusate per il tema potrebbe anche essere una cosa psicologica? Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

come può ben capire pure lei la sua complessa e particolare situazione clinica non può essere affrontata correttamente ed in modo esaustivo da questa postazione ma deve essere valutata o rivalutata ora in diretta sempre con il suo andrologo di riferimento.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/1580/Fitoterapie-e-deficit-dell-erezione

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Caro dottore la ringrazio per l'immediata risposta ma secondo lei un trauma al testicolo potrebbe causare queste conseguenze o sono due cose ben distinte dal meccanismo erettivo? La depressione puo influire su tutte le erezioni mattutine e da masturbazione? Ultimo cosa che esami mi consiglia di fare per stare tranquillo e per scongiurare lesioni al pene o ai nervi o al pavimento pelvico? E per vedere se questo famoso testicolo e ancorain funzione?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra che non abbia per nulla letto gli articoli che le ho consigliato, lì troverà, senza problema alcuno, le risposte che mi chiede.

Alle prime due questioni poste poi le rispondo con due sintetici e precisi sì.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


il trauma testicolare non può aver indotto nessuan alterazione della sua funzione erettile
Ho lìimpressione che lei stia affriontando tale problema, insicurezza erettile, mancata tumescenza del glande, manacata durata dell'erezione,...in maniera un po' confusa ricorrendo a soluzioni farmacologicjhe o meccaniche senza una logica ben precisa
Raccolta della stioria clinica, esame clinico generale e particolare dei genitali, valutazioni delle indagini fatte, organizzazione di indagini (ecodoppler) utili per definire un sospeto diagnostico ed una eventuale terapia...questo dovrebbe essere il percorso corretto
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille gentilissimi dottori in attesa della visita vi porgo un ultima domanda il fumo puocausare questi problemi se si il danno da fumo e reversibile smettendo? sono in sovrappeso di 10 kg se dimagrisco l'erezione migliora? Il colestrrolo 221 puo incidere o e troppo basso per incidere sulla funzione? grazie
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tutto quello che ci racconta conferma la complessità della sua situazione clinica.

Alla sua età bene mettersi in regola, appena possibile, stop al fumo, e ridurre la sua massa grassa .

Un cordiale saluto.

[#7] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Carissimi professori domani faro la mia prima visita andrologica sicuramete in seguito l'andrologo valutera se farmi fare ecodoppler penieno in erezione per scrupolo per scongiurare ogni dubbio della mia insicurezza ho qualche dubbio su questo test puo nuocere alla normale funzionalita del pene e della naturale erezione in quanto viene siringato il pene non ce rischio di rovinare qualcosa ho compromttere la sensibilita? e possibile richiedere un test senza l'uso dell'ago magari con prostaglandine uretrale? Faro anche esami ormonali in quanto ogni tanto o calo di libido ho sentito parlare del proviron che ne pensate? Infine che esame va fatto per vedere se il mio testicolo funziona ancora e non si sia atrofizzato? vi ringrazio tanto distinti saluti
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ogni manovra diagnostica invasiva ha i suoi rischi che devono essere sempre valutati in diretta con il proprio andrologo di riferimento.

Test uretrali ed indagini ormonali con eventuali e relative terapie sempre devono essere discussi con l'andrologo di fiducia ed in diretta.

Fatto il tutto ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.