Utente 157XXX
Cari dottori, mi scuso se vi contatto per l' ennesima volta, volevo sapere:
Faccio trattamento con gonasi 2000 (due siringhe a settimana) per un ipotestosteronemia.
La terapia va avanti da ormai due mesi con ottimi risultati (è migliorato anche lo spermiogramma).
Due giorni fa ho notato per caso di sentire un piccolo nodulo sotto la mammella destra.
Ho chiamato il mio andrologo che mi ha detto di non preoccuparmi e che ne avremmo parlato alla prossima visita.
C'è la possibilità che sia colpa del gonasi? Devo preoccuparmi che possa essere qualcosa "simil-tumore"?
Nel ringraziarvi ancora una volta per l' ottimo servizio che fornite e per la prontezza e l' accuratezza delle risposte porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

sarebbe necessario sapere ogni quanti giorni esegue l'iniezione di gonasi e se sono mai stati eseguiti esami durante la terapia per verificare l'andamento del suo testosterone, infine per il nodulo non è possibile fare fare ipotesi senza una visita.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore,
Faccio il gonasi il mercoledi mattina ed il sabato mattina (di tutte le settimane da due mesi a questa parte).
Ho fatto un solo controllo ed il testosterone è risalito rientrando nei range fisiologici.
Il primo spermiogramma fatto dava una oligoastenospermia al secondo (fatto dopo 5 settimane di trattamento) i valori erano iniziati già a salire nettamente.
Del resto anche i "sintomi" vanno meglio. Prima avevo calo della libido e problemi nel mantenimento dell' erezione.
Ora vanno decisamente meglio entrambi i punti.
Si, mi rendo conto che per il nodulo ci vuole una visita, ma volevo sapere se , in linea di massima , è un effetto collaterale dell' uso prolungato di gonasi.
Nel ringraziarla, le porgo cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non è possibile stabilire se il nodulo è correlato alla terapia che segue senza una visita e comunque per una migliore comprensione serve avere i dosaggi ormonali iniziali e quelli successivi come la stessa cosa vale per l'esame seminale.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo dottore, mi scuso se rispondo solo ora ma non mi è stato possibile prima per motivi di lavoro.
Analisi vecchie (prima della terapia)
Testosterone 3.90 (range 4.94-32.01)
testosterone libero 4.22 (3.87 - 34.17)
estradiolo 28 ( 11-44)
prolattina 9.95 (3.46 - 20)
lh 3.56 (0.57 - 12.07)
fsh 4.09 (0.95 - 11.95)

Analisi nuove (dopo due mesi di gonasi), stessi range di sopra.
fsh ed lh ...zero.
Testosterone 45.67
testosterone libero 14
estradiolo 114
prolattina12.89.

Dottore visto che, dopo alcune settimane di splendidi risultati, sono tornati i problemi di carenza di desiderio, il tutto può essere imputabile agli altissimi livelli di estradiolo?
In qual caso per farli scendere nuovamente è sufficiente sospendere il gonasi? crede ci vorrà molto tempo?
Tengo a precisare che tali domande le porrò anche al mio andrologo non appena mi sarà possibile. è solo per sapere cosa più o meno mi aspetta.
Grazie mille e tanti auguri.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Dagli esami l' asse ipotalamo-ipofisi-gonadi risulta bloccato, al di là della situazione sex che dovrebbe essere migliorata, con un FSH a zero l'esame seminale dovrebbe subire un peggioramento e comunque faccia un controllo specialistico comprensivo di ecografia mammaria.
Cordialità