Utente 554XXX
Buongiorno, lunedì io e la mia ragazza siamo stati dal suo ginecologo perché lamentava dei fastidi intimi. Da questa visita le è stata diagnosticata una candida ed il medico ha prescritto 1 ovulo LORENIL 600 e ZOLODER 200 1 cps a giorni alterni per 3 volte in più detersione con saugella. Ovviamente la stessa cura è stata data a me, abbiamo seguito alla lettera i consigli del dottore e non abbiamo avuto alcun tipo di rapporto. La cosa strana è che mentre prima della visita io non avevo quasi nessun sintomo ( solo prurito leggero ), dall'assunzione del farmaco ho avvertito dei bruciori sulla pelle del pene e dello scroto con esfoliazioni tipo screpolature da freddo, questa condizione, seppur migliorata rispetto a lunedi sera, la ritrovo ancora stamane dopo aver assunto l'ultima capsula ieri sera, mentre la mia lei avverte solo un leggero prurito ma i gonfiori sono spariti. Mi chiedevo se potessi applicare a livello topico qualche crema e, se era normale che a cura finita avvertissimo ancora fastidi seppur in modo leggero.

Nell'attesa di risposte invio cordiali saluti e vi ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se si tratta del primo episodio di Vaginite da Candida , secondo le linee guida non è necessario prescrivere un antimicotico per via sistemica ( zoloder) e il partner maschile va trattato soltanto se SINTOMATICO (balanite) , non trattandosi di malattia sessualmente trasmissibile .
Lei mi riferisce che non avvertiva alcuna sintomatologia, deduco che potrebbe trattarsi di una reazione alla terapia che le hanno prescritto .
Senza una diagnosi è impossibile prescrivere una terapia.
SALUTONI