Utente 399XXX
Buongiorno,
il mese scorso ho effettuato la sostituzione della valvola mitralica con una valvola meccanica.

L'intervento è andato bene ma ora mi trovo con una grossa problematica,
devo ovviamente assumere il Coumadin ma ho notato subito che mi dava problemi allergici.

Ho una forte allergia al mais, infatti nel foglio illustrativo è chiaramente specificato che è presente "Amido". Non viene specificato di che tipo di amido sia ma ho gli stessi sintomi di quando in passato ho assunto farmaci con amido di mais negli eccipienti.

I miei sintomi sono:
- Ingrossamento della laringe
- Irritazione alla gola
- Lacrimazione e bruciore agli occhi
- Tosse
- Inoltre le analisi del sangue confermano un'alterazione dei Basofili

Ciò che chiedo è:
1) come posso accedere a farmaci alternativi ?
2) è possibile farsi preparare il Coumadin senza il mais come eccipiente.

Al momento i vari consulti sono stati poco chiari, mi dicono che non esistono vere alternative al Coumadin per il mio caso. Altri mi dicono di provare ad informarsi in Svizzera o all'Esercito... Perchè mi sconsigliano farmaci alternativi sperimentali nel mio caso particolare.

Al momento mi sono stati prescritti antistaminici come il Loratadina, ma anche questa contiene mais negli eccipienti. E sinceramente mi pare assurdo assumere un antistaminico per ovviare al problema del Coumadin vista la mia fortissima allergia al mais.

Vi ringrazio anticipatamente, spero capiate la terribile situazione in cui mi ritrovo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
se lei è portatore di una così grave allergia all'amido di mais, talchè piccolissime quantità come quelle contenute in una compressa sono in grado di scatenarle un angioedema con interessamento laringeo, lei rischia veramente tanto e non certo per il Coumadin, ma perchè il mais e il suo amido sono di uso comune in molti alimenti di fruizione quotidiana.
Sarebbe cosa saggia che lei si rivolgesse presso un centro di Allergologia Universitaria per testare, con le opportune metodice (RAST, PRICK tests ecc) se davvero abbia una allergia al suddetto amido ed eventualmente programmare una desensibilizzazione.
Il tutto deve essere fatto in ambiente qualificato, da operatori esperti nel settore, e capaci di affrontare eventuali reazioni anafilattiche.

Nel Coumadin gli eccipienti sono:
Amido, magnesio stearato, acido stearico, lattosio.
Il fatto che non ci sia la dicitura amido di mais ma semplicemente di amido, fa propendere per un amido di derivazione diversa (es. patate, riso, ecc).
In tal caso faccia informare il Suo curante, con una telefonata alla Bristol-Myers Squibb S.r.l., quale tipo di amido ci sia nel Coumadin. Mi pare molto semplice.

Ad avvalorare la mia affermazione le riporto gli eccipienti del Kestine Crp 20 mg:

Nucleo: Cellulosa microcristallina, Lattosio, Amido di mais pregelatinizzato, Croscarmellosa sodica, Magnesio stearato.
Rivestimento: Ipromellosa, Macrogol 6000, Titanio biossido.

e come vede è specificato AMIDO DI MAIS;

del KESTINE LIO 30 mg:
Gelatina, mannitolo (E421), aspartame (E951), aroma di menta.
dove non c'è traccia di QUALUNQUE TIPO DI AMIDO;

del Sintrom (Acenocumarolo, altro anticoagulante orale antagonista della Vit. K):
silice colloidale anidra; lattosio monoidrato; magnesio stearato; amido di mais; amido di mais pregelatinizzato,
nel quale è chiaramente specificato AMIDO DI MAIS PREGELATINIZZATO.

Quindi, piuttosto che restare nel dubbio, e so di ripetermi, faccia intervenire il suo Curante con una telefonata chiarificatrice alla Bristol-Myers Squibb S.r.l. ma risolva definitivamente la quaestio se lei è davvero così ipersensibile al Mais.

La preparazione magistrale del Warfarin, con gli eccipienti indicati dal medico, è senz'altro possibile, ma deve trovare una Farmacia qualificata ed esperta, possibilmente per tradizione, nel reperimento del galenico e nella preparazione dei farmaci magistrali. Ed oggi sono molto poche.

Mi faccia sapere se il suo medico o Cardiologo riesce a cavare il ragno dal buco: diversamente vedrò di darle una mano.

Saluti,
Dr. Caldarola.