Utente 403XXX
Buongiorno. Sono una ragazza di 21 anni. Non ho mai avuto problemi ai denti (eccetto una leggera malocclusione corretta da bambina con apparecchio mobile per qualche anno) particolari e mi sono sempre lavata i denti con cura 2-3 volte al giorno, con visite dentistiche quasi sempre regolari e quant'altro. Da 3 anni il dente del giudizio, l'ottavo / terzo molare inferiore destro, sta nascendo parzialmente incluso e storto (va verso la guancia), non allineato con gli altri denti. Il mio dentista mi disse di tenerlo finchè non mi avrebbe dato problemi, e temo che ora siano arrivati e non lievi.

A Gennaio 2016 ho avuto una forte laringite curata con antibiotico per 7 giorni, sciacqui e quant'altro. 10 giorno dopo la fine della cura, ha iniziato a farmi male la mandibola destra e il collo a destra, con ingrossamento dei linfonodi sottomandibolari e laterocervicali a destra, che, da esame ecografico, risultavano reattivi. 5 giorni dopo ha iniziato a farmi male, e parecchio, il dente del giudizio in questione. E' un dolore che va e viene di tipo pulsante. Sento come se il dente tirasse e ormai mastico solo dal lato sinistro della bocca visto che mi fa male quando mastico a destra. La gengiva (che riesco a vedere solo per metà essendo parzialmente incluso con un "buco" in cui entrano residui di cibo che non riesco a togliere) è arrossata e sanguina quando mi lavo i denti. Se tocco il dente, risulta mobile (cioè balla!)

A seguito di visita dentistica, ortopanoramica e tac cone beam dell'arcata inferiore, è stato riscontrato un riassorbimento osseo non di poco proprio nell'area di quel dente del giudizio. Si pensava a un granuloma / ascesso periapicale ma con il test della vitalità il dente risulta vivo. Perciò ora si ipotizza una parodontite cronica che si è acutizzata per colpa del mal di gola / ascesso peridontale.

Questo spiegherebbe il riassorbimento osseo e il dolore? Ho paura che possa essere qualcosa di peggio tipo tumori e non riesco a stare tranquilla. Nel caso si trattasse di ascesso peridontale / parodontite, l'estrazione del dente (+ terapia antibiotica) riuscirà a sistemare il tutto? O bisognerà fare altre operazioni dentistiche? Ho paura che possa attaccare i denti vicini (per fortuna dagli esami tutti gli altri denti risultano sani per ora!) e che possa portare a piorrea.

Vi ringrazio in anticipo e mi scuso per il papiro, ma l'ansia è molto forte e sentire il parere di un esperto (il dentista lo devo rivedere tra pochi giorni ma è come se fossero anni visto l'ansia) mi sarebbe molto d'aiuto.

Cordiali saluti

Elena

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
È probabile che si tratti di riassorbimento osseo causato dall'inclusione o malposizione dentaria. Può considerarla una parodontite localizzata che, probabilmente, risolverà con l'estrazione. Le hanno controllato gli altri denti, e, come dice, hanno escluso una forma di parodontite generalizzata, peraltro molto rara alla sua età. Credo possa tranquillizzarsi sull'evoluzione positiva dell'infezione.

Cordiali saluti.