Utente 374XXX
Buonasera, ho 34 anni, 2 gravidanze con parto naturale. Il giorno 16/02/2016 ho effettuato una dtc alla portio, però, dopo i primi giorni passati serenamente, ho avvertito bruciore forte e secchezza.
Spiego un po' la mia storia clinica. La "pieghetta" e' presente dal 2005/2006. Nn mi ha mai dato particolari problemi. Da dicembre 2013 invece e' stato un calvario: Dolori fortissimi sotto la pancia, bruciore, prurito e vaginite forte ( i tamponi erano sempre negativi) in determinati periodi del ciclo ( sotto ovulazione e sotto il ciclo). Ho effettuato varie cure, però nn hanno mai fatto effetto. Visto che nn rispondevo a nessun farmaco, il ginecologo, a febbraio 2014 , ha proceduto al pap test ( io l'ho sempre fatto ogni anno ed è sempre uscito negativo). Il responso era negativo per malignita` ` e la conclusione era flogosi di grado moderato. Ho fatto la cura con ovuli di meclon e per un 2 mesi sono stata bene, poi di nuovo bruciore, prurito e vaginite. Rivado da ginecologo, mi ritrova infiammata, altro giro di cure.
Arriviamo a febbraio 2015: Rifaccio il pap test. Sempre negativo per lesioni o malignita` ma la conclusione e' flogosi di grado severo, con ripetizione dello striscio dopo idonea terapia medica. Inizio la cura a marzo, per sei mesi continui, il colpofix. Ripeto il pap test: La conclusione è sempre la stessa. Il ginecologo mi indirizza a fare una colposcopia, che ho effettuato il 20/11/2015. Risulta negativa e da conferma Dell ectropion papillare con dimensioni maggiori di 1/3 del collo dell'utero.
A febbraio 2016, il mio ginecologo procede alla dtc, in ospedale, con anestesia totale. Ha richiesto anche una biopsia ( che nn ancora è pronta).
La terapia medica dopo l'intervento e' stato: Colpofix per 3giorni. Dopo questa terapia e' iniziato il bruciore fortissimo e la secchezza. Ho chiamato il ginecologo e mi ha detto di nn preoccuparmi che con il ciclo si sarebbe ristabilito tutto, essendo la flora vaginale compromessa. Il ciclo e' venuto il 24 e nn ho trovato nessun giovamento, anzi il bruciore e la secchezza sono insostenibili. Ho richiamato il fine e mi ha dato terapia di ovuli e lavande ( cliagin) per 4 giorni.
Inoltre sento all interno della vagina come un peso, come se ci fosse una pallina, un corpo estraneo insomma. Inoltre sento pulsare un qualcosa, come se fosse un'arteria.
La mia domanda e' tutto questo e' normale ( bruciore, secchezza e sensazione di corpo estraneo) a distanza di 3 settimane e con ciclo già venuto? Sono molto preoccupata, ho la sensazione che la dtc nn abbia risolto molto. Veramente e' una situazione invalidante, nn solo per il dolore ma anche per la vita di coppia.
Ringrazio chi vorrà fornirmi una risposta
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi auguro che la DTC ( diatermocoagulazione) dell ' ECTROPION ( più noto come piaghetta) del collo uterino sia stata eseguita sotto guida colposcopica, per il rispetto dei confini anatomici.
Dalla sintomatologia che mi riferisce potre sospettare una cervicite conseguente alla DTC ,altro non potrei aggiungere non avendo un riscontro obiettivo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Questo nn lo so, nn ho chiesto. Nn so se può valere, ma prima di addormentarmi, in sala parto, ho visto una specie di microscopio ( lo stesso utilizzato per la colposcopia), ma nn so se poi e' stato utilizzato o meno.
La cervicite l'avevo anche prima.
Con gli ovuli sto peggiorando: Il bruciore e la secchezza sono insostenibili. Sento anche come degli spilli tra ovaio sn e sotto la pancia ( anche con dolore). Inoltre sento anche un peso al basso ventre, molto fastidioso.
Ma la sensazione di un corpo estraneo e di un'arteria che pulsa e' dovuta sempre all'infiammazione accentuata? ( prima nn ho mai avvertito questi sintomi).
Sto infiammatissima anche esternamente, le mucose sono rosso scuro.

Lei dottore cosa consiglia: Lasciare un'eventuale cura e aspettare che l'infiammazione passi da sola, oppure intraprendere una terapia idonea con ovuli più forti e specifici? Ho un po' di paura di intraprendere la seconda ipotesi. Sono molto demoralizzata, nn ho risposto ( in passato) a nulla delle terapie date ( finderm forte, meclon, colpofix e nn ricordo più che altro). Hanno solo peggiorato la situazione.

I cliagin ovuli sono antinfiammatori o servono solo a ripristinare la flora e il ph vaginale?

Tra un 4-5 giorni procederò anche ad un tampone a fresco ( di mia iniziativa) per controllare se fossero sopraggiunte anche infezioni, visto la secchezza forte
( l'ho fatto 4 giorni della dtc ed era negativo). Faccio bene oppure il risultato sarebbe alterato?

Stasera forse dovrei avere anche il risultato della biopsia: Il ginecologo la ritira lui per me. Ma prima di sera nn so nulla.

Le farò sapere il risultato se nn disturbo ancora delle sua gentilezza.

Grazie ancora per la risposta.
[#3] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Ho dimenticato una cosa e nn posso più modificare il messaggio: Lei crede ( in realtà e' una mia fissa), che la biopsia potrà dare esito diverso?
Dal 2005 ad oggi i pap test sono stati sempre negativi, così come la colposcopia. Posso stare tranquilla?
La mia paura e' che possa evidenziare qualcosa che e' sfuggito ai due esami.
[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma se il risultato del PAP test è stato sempre negativo , non mi ha detto di una eventuale colposcopia risultata positiva per aree di trasformazione ANORMALI , perché pensare ad un risultato disastroso ?
SALUTI
[#5] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Nn so perché ho pensato così. Forse perché nn riesco a venire fuori da questi problemi e sono veramente stanca.
Cmq nn ho il risultato della biopsia. Lunedi nn era pronta, così mi detto il ginecologo. Ha insistito ( visto che vorrebbe avere un quadro più completo pure lui) affinché fosse pronta per domani ( oggi nn era in ospedale).
Mi ha sospeso ovuli e lavande. Il rossore esterno e' scomparso. Bruciore e secchezza invece presenti all'appello. Così come fortissimo dolore al basso ventre, che nn mi permette neanche di respirare

Da stamattina ho delle perdite bianche, tipo ricotta , che danno un leggero prurito, potrebbe essere un residuo dell'ovulo messo domenica sera? Oppure e' candida.? ( lo so e' difficile senza tampone, però la secchezza che ho rispecchia la sintomatologia micotica, ma nn il prurito, che e' quasi assente)

Suppongo che nn possa fare il tampone. Ho fatto l'ultima applicazione di lavanda e ovulo domenica, quando potrei farlo?
[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Devono trascorrere almeno 7/10 giorni dalla fine terapia.
SALUTI
[#7] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
grazie dott.. Tra lunedi e mercoledi effettuerò un tampone, anche se oggi la situazione va un pò meglio. La secchezza c'è di meno è ho notato muco fertile, a chiara d'uovo
La biopsia nn è pronta ancora.
[#8] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Buongorno dott. Ho ritirato la biopsia: è negativa. E' uscito solo cervicite cronica nn correlata ad HPV.
Il tampone vaginale è negativo
Ieri ho fatto il controllo per i dolori sotto la pancia durante i rapporti: la ferita si è cicatricizzata bene, però cè ancora infiammazione (pure abbastanza forte).
Devo fare cura con ovuli per 7 giorni (meclon)
Inoltre mi è stato consigliato di fare una cura, ogni 2/3 mesi di ovuli, e nn aspettare che peggiori.
Visto che è stato così gentile, ho ritenuto opportuno informarla.
Lei inoltre consiglia qualche altra cosa?
[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
GRAZIE