Utente 406XXX
Gentili medici,
tre giorni fa mi sono state effettuate delle infiltrazioni di cortisone per correggere degli esiti cicatriziali dopo un intervento di rinoplastica. In altre parole la punta è ancora gonfia.
Vorrei chiedere due cose:
1) poiché il cortisone preso per via orale(quando ho fatto cicli di 6 giorni) mi dà un po'di irritabilità ed instabilità emotiva per una settimana, dovrò aspettarmi la medesima sintomatologia, con la medesima durata anche con le infiltrazioni? 
2) dopo quanti giorni potrò apprezzare la riduzione del gonfiore?
Grazie in anticipo per qualsiasi risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Direi che è certamente meno probabile che abbia quelle manifestazioni , più comuni con le somministrazioni sistemiche.suppongo poi che fosse un cortisonico a tipo retard, con lenta dissoluzione locale. Ma non escludo.
Si dia un termine più lungo , anche di settimane per un effetto completo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Grazie della risposta dottor Griselli,
In effetti ho avuto solo1-2giorni di quei tipici effetti dei cicli cortisonici orali. Può anche essere stata pura suggestione.
Per il gonfiore va a corrente alternata..a volte la punta del naso sembra sgonfiarsi, altri giorni si rigonfia.
Speriamo nelle prossima settimane allora :-)
Ancora grazie della risposta.
Buon fine settimana dottor Griselli
[#3] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Buon giorno dottor Griselli, mi faccio risentire per chiederle un'informazione. Circa 2 anni fa mi sono sottoposto ad una rinosettoplastica; il risultato è stato molto naturale ma l'edema(da come le accennavo nella prima domanda del consulto) tende a regredire con molta lentezza: gradualmentemi accorgo(e lo constata anche il mio chirurgo) che la punta si sgonfia; ma ancora c'è dell'edema, che a volte più, a volte meno ostacola anche la resiparazione. Da alcuni giorni sto iniziando ad assumere la Propecia per la calvizie prescrittami dal dermatologo; tra i tanti effetti collaterali riportati sembra essere frequente la possibilità di sviluppare edemi.
Vorrei quindi chiedere se nel mio caso sia sconsigliabile continuare la terapia con finasteride, per la possibilità di far regredire lo sgonfiamento della punta nasale.
[#4] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Si tratta di effetti collaterali non frequenti. A mio parere si può fare, ma ovviamente la decisione spetta al suo curante
Cordialità
[#5] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta.
Le auguro buon anno dottor Griselli!