Utente 390XXX
Buongiorno, sona la mamma di un ragazzo di quasi tredici anni. Nelle analisi del sangue che mio figlio ha fatto un po' più di un mese fa (esami di routine che sostiene da anni al Gaslini per un problema finalmente scongiurato), la sua glicemia a digiuno è risultata 105. Parlandone con il pediatra, mi ha consigliato di ripetere l'esame in farmacia a distanza di una settimana. L'ha fatto per due volte e la prima è risultata 101 la seconda 109. Abbiamo poi riguardato le analisi di due anni fa che aveva fatto sempre al Gaslini e li il valore era 101 ma i parametri due anni fa davano il risultato accettabile fino a 110. Il pediatra ha allora contattato un diabetologo, ma l'unico suggerimento è stato di far caso se in futuro lui sviluppi sete eccessiva, fare spesso la pipì fame e dimagrimento. Noi abbiamo (da parte mia) familiarità con il dibete di tipo 2 ma nessuno con quello giovanile. Mio figlio è magro, non mangia molto, anche se ama i dolci, e presenta sempre i livelli di colesterolo un po' alti (189 gli ultimi). Questi valori della glicemia sono predittivi di qualcosa? Nel caso non si può fare nulla per intervenire e scongiurare il peggio? Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Benedetto De Palo
24% attività
0% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2000
la glicemia non supera i limiti considerati diagnostici per un diabete mellito tipo 2, quindi i consigli dati dal medico curante sono corretti