Utente 292XXX
Buonasera,
Sono piuttosto preoccupata per mia figlia di quattordici anni. Da qualche settimana, accusa cefalea pressoché continua e, in particolare al mattino appena sveglia, ancora sdraiata, ha vertigini e nausea. È in un periodo di forte stress in vista degli esami di terza media che svolgerà con i metodi dispensativi e compensativi previsti per un disturbo dell'apprendimento di tipo misto e livello cognitivo borderline.
Il medico di base ha prescritto una visita neurologica che effettuerà settimana prossima, e ritiene rilevanti le vertigini. A me preoccupano altrettanto i mal di testa continui e ho iniziato a monitorare la pressione. Normalmente è intorno ai 60/65 su 110/115, ma in concomitanza alla nausea e a dolori di testa più intensi ho rilevato picchi di 92/98 di minima su 130/150.
Le ho modificato un poco la dieta e sta prendendo biancospino, magnesio e valeriana nell'attesa di capire cosa le accade, ma quali esami sarebbero più indicati in questo momento? Un ECG andrebbe fatta? Sono parecchio in pensiero.
Grazie....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è nulla di razionale nel pensare che la cefalea di sua figlia sia di pertinenza cardiologica....con un ECG non avrebbe nessuna informazione. Forse un ecocardiogramma, ma prima faccia la valutazione neurologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la sua gentile risposta. Avevo pensato, forse erroneamente, che la cefalea fosse collegata al rialzo della pressione, e che quest'ultima potesse essere di pertinenza cardiologica.
Nell'attesa della visita neurologica, per contenere la pressione alta e la cefalea, a quale specialista è meglio rivolgersi quindi?
Di nuovo grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
A 14 anni quei valori pressori riscontrati durante la cefalea possono essere dovuti a reazioni fisiologiche che determinano incremento dei battiti e dei valori pressori.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
Grazie, e buon lavoro!