Utente 414XXX
38 aa,2 figli
Anamnesi muta
Annuali pap test negativi
All'interno di campagna screening asl/ospedale
Gen 2016 pap test: hsil
Feb 2016 biopsia negativa
Marzo 2016 test per hpv positivo per ceppi slto rischio
Aprile 2016 conizzazione
Maggio 2016 istologia post conizzazione:cin3/ hsil .La esione giunge a ridosso del margine di rezione endometriale.
Ho fiducia del centro,mi hanno prescritto pap test a sei mesi.
Ho chiesto v.intramoenia al ginecologo che ha effettuaton conizzazione per delucidazioni.
Chiedo,e potete rispondere senza timore di spsventarmi,
se si puo' parlate -come si dice per altre forme cancerose o precancerose o displasiche-
Di MARGINI CHIRURGICI DI RESEZIONE INDENNI o LIBERI da PATOLOGIA???

Debbo serenamente prepararmi ad un'altra conizzazione / amputazione collo uterino?
Non intendo piu'avere figli.
Ho posto la domanda al settore anatomopatologia poiche' pernmebla risposta/referto e'stato criptico.Ai clinici poi la scelta terapeutica ovviamente.
Grazie per il tempo dedicatomi
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
16% attualità
12% socialità
VIAREGGIO (LU)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Nella risposta, così come Lei la ha formulata, non capisco bene a cosa faccia riferimento " il margine di resezione endometriale"; probabilmente penso voglia riferirsi al margine di resezione distale del cono e cioè a quella parte che guarda verso l'endometrio.
Comunque si usa il termine “a ridosso” quando la lesione è vicina al margine di resezione chirurgica però non lo interessa. Il che significa che presumibilmente la lesione è stata completamente asportata.
Le possibilità di risoluzione della malattia sono dunque elevate. Mi sottoporrei ai controlli consigliati dalla struttura e mi preparerei invece serenamente ad una guarigione definitiva
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Preg.mo Dott.Gentili,e'stato esauriente e mi ha tranquillizzato molto.
Spero il consulto sia utile anche ad altri utenti.
La ringrazio sinceramente