Utente 716XXX
Salve dottori,
un po' di mesi fa ho eseguito una biopsia alle ghiandole salivari minori per la diagnosi della Sindrome di Sjogren.
Mi è stata prelevata una singola ghiandola, il referto dice: estesa fibrosi sostitutiva e modesta flogosi cronica residua in prevalenza plasmacellulare; come detto più volte ai medici, questo referto non diagnostica la Sjogren; ma comunque non mi sembra normale che una gh.salivare sia “ridotta”così...che cosa può avere causato ciò?

Ho anche una seconda domanda: questa gh.salivare minore è stata prelevata proprio nel punto( più o meno) dove un po' di anni fa mi si era formata una piccola bolla/ fiacca ( qualche volta è uscito un pochino di sangue) causata dallo sfregamento con l'apparecchio dentale; questa mi è durata per qualche mese, è passata gradualmente e poi è rimasta una piccola, lieve”collinetta”di colore e consistenza uguale al resto dell'interno bocca.
Secondo Voi questo può avere falsato la biopsia, falsato il referto? Se sì, sarebbe utile ripeterla?

Grazie per la Vostra attenzione, Vi porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Amuri
24% attività
0% attualità
12% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la diagnosi di Sjogren mediante biopsia delle ghiandole salivari minori è altamente specifica se il prelievo comprende almeno 5-10 ghiandole, con il tessuto connettivo circostante, e il tessuto epiteliale ghiandolare presenta infiltrati linfocitari, con un focus score>1 e grado 4 di Chisholm-Mason modificato. Il quadro istologico (fibrosi estesa con flogosi cronica plasmacellulare) del suo esame certamente non può essere dirimente per Sjogren ma suggestivo. Tutto ciò in parole povere per avere la conferma assoluta della patologia suddetta necessita la eventuale ripetizione anche se fastidiosa... della biopsia delle ghiandole salivari minori corredata dagli altri esami clinico-laboratoristico e strumentali e da visita specialistica reumatologica.
Mi tenga informato
La saluto cordialmente
[#2] dopo  
Utente 716XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta! Mi ha dato informazioni molto interessanti.
Le vorrei chiedere...
1- Sull'impegnativa del reumat. c'è scritto: si richiede biopsia gigandole salivari minori per sospetta s. Sjogren.
Ma deve essere il chirurgo che deve sapere di dover prelevare almeno 5 gh. , o deve essere il reumatologo a specificarlo sull'impegnativa?
2- E un'altra cosa: il chirurgo che mi ha tolto la ghiandola salivare minore, mi ha detto che voleva prenderne 2, ma non ha potuto perché non ne ha viste altre (sempre riferito alla parte inferiore della bocca, nella zona degli incisivi inferiori... ). Se realmente non ce ne sono altre (possibile?), si possono prendere nella parte superiore della bocca zona incisivi superiori?

Grazie per la disponibilità, cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro D'Amuri
24% attività
0% attualità
12% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
forse credo e mi scuso per questo di non essere stato molto chiaro. Quando parlo di almeno 5-10 ghiandole non intendo cinque ghiandole salivari intere di numero ma bensì il tessuto epiteliale ghiandolare che si costituisce di più acini ghiandolari contenuti anatomicamente/istologicamente nella singola ghiandola.
Per quel che concerne la metodica credo che il collega chirurgo abbia fatto il possibile per effettuare un buon prelievo. Le ricordo che il prelievo va effettuato a livello del labbro inferiore.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 716XXX

Iscritto dal 2008
niente, si figuri... ora ho capito, è stato molto chiaro.
grazie per la risposta e le porgo cordiali saluti.