Utente 860XXX
Salve.
Ho 41 anni, sono alta 167 cm, peso 56 chili e fortunatamente sono in buona salute.
Seguo una dieta tutto sommato sana, con frutta, verdura, cereali integrali e molta acqua. Non faccio sport ma ho comunque una vita piuttosto dinamica.
Ho sofferto per anni di dermatite atopica e ho sempre avuto la pelle delicatissima e facile alle irritazioni e alle allergie.
Non ho però mai avuto acne, nemmeno da ragazzina.
Da qualche anno la pelle del mio viso è diventata incredibilmente grassa, direi addirittura una.
Non ho brufoli, ma mi si formano continuamente minuscole cisti sebacee sottopelle e punti neri soprattutto sulle guance e sugli zigomi. Non posso truccarmi perchè dopo mezz'ora la mia faccia è tutta a chiazze pasticciate.

Sono stata da una dermatologa che ha constatato come la mia pelle sia piuttosto "spessa" e, al contrario di quanto sembra, sostanzialmente secca: in pratica, le cellule superficiali (secche) impediscono al sebo di uscire ed è per questo che si formano le cistine e i punti neri.
Con un microbisturi ha inciso i piccoli accumuli di grasso sottopelle e ha detto che questa pratica andrebbe ripetuta una volta al mese!
Avendo io la pelle estremamente delicata, ha escluso il ricorso all'applicazione di acidi per il peeling chimico.
Si è limitata a consigliarmi di lavare il viso con sapone di Marsiglia due volte al giorno sciacquando bene, e di applicare una crema molto leggera agli estratti vegetali come idratante.
Inutile dire che questo non è sufficiente per risolvere il problema.

Dal punto di vista ginecologico, non c'è nulla che non vada: non ho cisti ovariche, il ciclo è perfetto e regolarissimo.

Mi domando perchè la mia pelle è così grassa quando neanche durante l'adolescenza lo era, se non c'è proprio nulla da fare e soprattutto se l'orrenda pratica dell'incisione delle piccole cisti sebacee (che mi lascia con la faccia piena di crosticine per almeno una settimana) è davvero l'unica soluzione.

Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
si deve ovviamente rapportare alla sua dermatologa per ogni dubbio o perplessità.
Posso solo aggiungere che
sarebbe opportuno, a mio parere ,eseguire un po' di diagnostica sul suo problema per cercare di chiarire l'origine di questa iperseborrea,anche attraverso esami ematochimici ed ormonali.
Successivamente ne potrebbero derivare eventuali terapie sistemiche, da affiancare alle consuete terapie locali.
Forse la microdermoabrasione potrebbe giovare per il problema lamentato, da affiancare a sebolitici.
Questo nell'ottica di poter evitare lo svuotamento chirurgico delle cistine subcornee.
Cordialità
[#2] dopo  
86060

dal 2009
Gentile Dottor Griselli,
può per cortesia spiegarmi cosa sono i sebolitici?
In quanto alla microdermoabrasione, la dermatologa che mi ha visitato l'ha esclusa, essendo la mia pelle troppo delicata.
Forse dovrei cambiare dermatologo...?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Per sebolitici si intendono sostanze ad uso locale, ad attività antiseborroica, opacizzante,sgrassante, ,spesso derivate dallo zolfo , che si trovano copiosamente negli scaffali delle farmacie; per quanto riguarda la impossibilità di qualunque trattamento dotato di una pur minima incisività sulla patologia, non posso esprimermi oltre ,ritenendo più corretto che si ridetermini con il suo specialista .
Cordialità