Utente 430XXX
Buon giorno e buon anno gentilì dottori.

Premetto che non ho nulla contro i vaccini e ho fatto tutto quello disponibili durante l'infanzia o insomma quando ero piccoli.

In questi giorni si parla del vaccino per la meningite .

Leggendo articoli in Internet però vedo che ci sono vari ceppi A/B/C/W/Y ( questi ho trovato )

Quindi vi chiedo :
1)il vaccino quali copre ?
2) per quali ha senso vaccinarsi ?
3) ogni quanto poi deve essere fatto un richiamo ?





Chiudo dicendo che non ho capito se questa corsa al vaccino per la meningite sia sensata o sia una fobia generale ( parlo per la Lombardia che non dovrebbe essere una zona in cui la meningite è endemica , o sbaglio ? Correggetemi per favore ) dato che leggo che non vi è alcuna epidemia e i dati sono in linea con gli altri anni
Mi riferisco ovviamente solo alla meningite , sono consapevole del preoccupante calo di vaccinazioni per altre patologie dovuto al circolare di idee quanto meno opinabili( per non offendere nessuno )


Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se lei ritiene, giustamente, che non vi sia una epidemia di Meningoencefalite Meningococcica, ma focolai endemici specie in Toscana, sui quali speculano i mass media, perchè vuole vaccinarsi?
Coerentemente dovrebbe stare tranquillo.
Io sono tra i Medici che ritengono che ci si debba inchinare davanti alla scoperta della pratica vaccinale che ha fatto diventare rare malattie come la polio, la Difterite, il Tetano, per citarne alcune, e ha fatto scomparire dalla Terra il Vaiolo.
Tornando alla sua vaccinazione: i ceppi che circolano in italia sono quello C e quello B: è contro questi che bisogna vaccinarsi con almeno due dosi per ciascun ceppo.
Altri ceppi sono indicati se si deve viaggiare in Asia o in Africa dove sono normalmente circolanti.
La protezione vaccinale indotta andrebbe richiamata ogni 4 - 5 anni.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 430XXX

Iscritto dal 2016
Egregio Dottore,

La ringrazio per la precisa , concisa , razionale e gentile risposta.

Mi scusi se aggiungo una cosa che prima non ho detto : se appartenessi ( ora e molto di più ,spero ,in futuro )all'ambito sanitario e avessi modo di entrare in contatto con tanti pazienti , la vaccinazione sarebbe raccomandata ? Sempre in Italia .

Scusi il disturbo .

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Sarebbe una sua scelta. Che se le inducesse maggiore tranquillità nello svolgimento delle sue mansioni mi sentirei di raccomandarle.

Serena notte,
Dott. Caldarola.